carrirc.attivoforum.com
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 85 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maurizio

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21774 messaggi in 1489 argomenti

 

 da truckmodel 2007

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 14:35:47

.


Inserito il - 09/10/2007 : 15:07:39
--------------------------------------------------------------------------------

Sven per tutti, innanzi tutto ringrazio per l'attenzione e mi complimento a mia volta per quello che sapete fare da veri professionisti. I carri sono in 1.16 standard ampiamente modificati per renderli idonei all'uso pesante sul terreno migliorando gli inesorabili punti deboli, motori-riduttori e cingoli in primis. Poi intervengo sul modello migliorando tutto quello che si può per dare realismo ambientandolo esattamente nell'epoca del conflitto, uso delle foto autentiche e da queste ricavo la copia da riprodurre compresa la storia del mezzo con relativo equipaggio, regione, luogo, azione, in cui si trovava. Il mio pseudo nome Sven Hassel, è di un membro equipaggio tank, diventato alla fine del conflitto uno scrittore di libri. A detta dell'autore a scopo pubblicitario. I carri RC sono poco conosciuti da noi, colpa anche dei prezzi alti e dal pregiudizio che siano poco più che giocattoli, la sofisticata elettronica riproduce in sonoro gli avviamenti dei motori e il funzionamento in marcia, lo sparo, la mitragliatrice, il giro torretta, le luci, il lampo sparo, ecc. In oltre si possono montare sistemi infrarosso per battagliare tra fazioni di carri simulando scontri molto vicini alla realtà. Più il carro è colpito minore è il suo intervento fino al blocco totale delle funzioni. Ma è nel trial, credo, il divertimento completo per l'abilità in cui si affrontano situazioni fondamentalmente vicine alle stesse che incontra un carro con tonnellaggi oltre le 60 tonnellate, perchè il modello è calibrato sulla rottura se non si rispettano le pendenze e gli ostacoli impossibili, che nessun carro può fare senza seri problemi meccanici. Devo aver esagerato come risposta, non ho ancora ben afferrato il funzionamento del forum, sull'attenti, un saluto a tutti da Sven. Il fronte bolle, giù le teste.

--------------------------------------------------------------------------------


Dopo le insistenti pressioni del Capo ICE, l'allora admin Salvio mi mette a disposizione la nascente (sezione tank) tutta per me. Ed è lì che incomicio a promuovere le tollette del Fùhrer.

Bei ricordi andati.

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 14:45:34

Inserito il - 29/01/2008 : 10:50:29
--------------------------------------------------------------------------------

... già , perchè l'imbranato dopo decine di tentativi ancora si trova nel pallone... o meglio nella totale incapacità di spedirsi autonomamente le foto... Osservazione di Sven: dopo 30 chilometri al giorno con l'equipaggiamento regolamentare, compresi gli stivali chiodati sconsigliatissimi per le marce forzate, niente cambio di biancheria e neppure carze di scorta, tolla d'acciaio in testa e sotto la pioggia la prendi tutta... tre volte al giorno arrivano gli Yabo di Ivan e tirano sulla colonna in cerca di cadaveri da mandare nell'Ade... questo imbranato, che non capisce un tubo di computer perchè difficilmente si scollega dal suo cervello artistico... dopo averlo spinto con i lanciafiamme contro le linee sovietiche tra le braccia festose degli yack mongoli del maresciallo Gladimir Smolenki... quella della lunga frusta nera... sono sicuro che il buon Dante s'impara in un lampo il meccanismo di IMAGESHACK sull'attenti regolamentare, in silenzio (un po difficile questa parte) divisa impeccabile, bottoni apposto, armamento in ordine di sparo, niente cibo per le tasche o Slilovizt nella custodia della maschera dei gas o rubli nella fodera della tolla d'acciaio sulla testa... insomma, il gran d'uomo finalmente in pace con la coscienza si sentirà realizzato come non lo è mai stato in vita sua... tra l'altro impervia e sempre tutta in salita, ma sempre disposto ad imparare da altri quanto ancora non conosce... e visto che siamo in tema di prima linea... giù la testa o vi tiro una cannonata in faccia... minimo vi trovate con un feroce mal di denti e vi sta bene per non averla schivata......BBBUUUMMMMMMMMMMMMMMMMMMMMM


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 14:51:12

.

Risposta all'Otto Skorzeny

Inserito il - 29/01/2008 : 22:47:09
--------------------------------------------------------------------------------

... ciao magnifico uomo, nonostante la scena, il Tigre, in realtà è un carro cavia, è servito e serve tutt'ora come esasperazione sul convincimento verso il prossimo per NON fare i carri armati appena usciti dalle fabbriche. La maggior parte dei neofiti acquirenti di modelli li vuole al pari di gioiellini d'ammirare (poi con quello che spendono, appena gli proponi dei parafanghi storti o addirittura mancanti, addio al sentimento) è stato per questa ragione che ho preso la ciofeca cinese della HL e l'ho ridotto a mal partito esagerando, se vuoi, in modo di dare la massa su di un carro campione rappresentativo. Per le grigle, le posteriori hanno la copertura in lamiera rialzata per i passaggi aria, non si vedono perchè il carico è proprio sopra questo accorgimento (lo trovi anche sullo Sturmtigre da 88mm.) I cingoli, haimè sono "cuciti" con del filo di ferro fine... i primissimi HL arrivavano con i cingoli tesi da far paura e piegavano i perni posteriori di plastica, la sollecitazione del movimento li rompeva facilmente così mi sono arrangiato fin che ho potuto girare con il carro prima di convertirlo nel ruolo di campione dimostrativo... Questi lavori e tu lo sai, sono quelli che preparano i lavori su altri carri, intanto ne termini uno e pensi a quello che farai sul prossimo, perchè in fondo non si è mai contenti delle opere finite, in quanto finite non dovrebbero mai esserci dei seguiti grazie del benevolo commento, è un piacere incontrarti sul forum.

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 14:52:34

.


Inserito il - 04/02/2008 : 10:11:00
--------------------------------------------------------------------------------

... ciao bernix da Sven.... uso colori industriali e anche occasionalmente la gamma colori Tamiya soprattutto per i fondi (leggi se non l'hai fatto e su questo rischi gli arresti... le informazioni sulle tecniche di verniciatura nell'apposito sezione)... dove dico tra l'altro, che uso sempre delle foto dalle quali traggo lo spunto per il carro in lavorazione, fai meno fatica nell'inventare perchè ne devi molta di più sulla duplicazione e questo sforzo ripaga in soddisfazione... il Tigre I dopo l'appazione africana in Libia è stato dappertutto e dal 43 assume il colore Send Urop (dunkelgelb) all'uscita dalle fabbriche accompagnato da vernici in dotazione per mimetica da campo a descrizione stagionale/ambientale... Scegli un modello che piace e lavora su quello... nell'archivio ce ne sono parecchi e se ne scegli uno da "copiare" come esempio, finisce che lo fai a modo tuo del resto come succedeva nella realtà, in quanto ogni equipaggio s'arrangiava come poteva e nessun carro risultava uguale ad un altro... il benvenuto te lo do ora, una sacca mi ha tenuto isolato per giorni... Ivan sentirà le mie sentite proteste, buon lavoro


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 14:56:11

.


Inserito il - 28/01/2008 : 20:55:09
--------------------------------------------------------------------------------

... i nuovi entrati cortesemente si presentano prima di postare direttamente dando quel tanto che basta di loro per farsi conoscere, in modo che ognuno possa dare il benvenuto e per "conoscerci" meglio... solo dopo averlo fatto, si può anche disquisire su dei fatti storici riportati da centinaia di punti di vista sull'accaduto e senza farne polemica nell'accettare la versione di chiunque senza cattedre da difendere... Sven, soldato del Fhurer di Berlino...

... da moderatore responsabile già rompevo i coglioni "educando" sulle cattive abitudini.

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:04:07

.

Com'era vera la realtà del 2008

...caro Hussar... già leggendo l'epitaffio di Dario sulla realtà quotidiana di questa palla di pazzi, da mesi l'intensificazione sulle normative di controllo delle importazione asiatiche continua ad essere bersaglio di controlli, tanto da aver abbattuto i prezzi di Hong Kong per attirare il mercato degli acquirenti con proposte allettanti e di contro per chi ha vista lunga, aumentato i costi di spedizione del 40% ... mica siamo scemi e se poi la dogana giustamente t'incastra con una multa in sovrappiù... allora, guardiamo all'America con il dollaro a picco e le spedizioni sdogate e ritroviamo la competività su dei buoni acquisti, aggiungo che l'americano notoriamente è responsabile della vendita per obbedienza alle leggi di mercato, percui tratta solo merce affidabile... i cinesi hanno fatto il loro tempo mandando materiale a prezzi bassi e noi ne abbiamo approfittato, senza di loro gli importatori grassi venderebbero i nostri giocattoli a prezzi assurdi, quindi chi ne ha approfittato fin'ora meglio per sè e dimentichiamo le vacche grasse orientando l'attenzione sul mercato nazionale, che come si è visto a Novegro, Tamiya distrubuirà il panzer III HL variante modificata al prezzo corrente cinese (92/96€) a che serve entrare nei computer della finanza sfidando i controlli???? ... ben sia arrivata la concorrenza cinese portando la competizione commerciale finalmente desta sul problema dell'economia del prodotto stragonfiato fino a ieri... oggi si piange sull'errore ingordo di un passato ormai andato e poi esiste l'importazione parallela per i negozi di modellismo che vogliono difendere i loro commerci... un carro HL costa mediamente 30€ sul mercato cinese franco container scalo di Caserta... non mi pare manchi del guadagno ragionevole...

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:07:54

.

Inserito il - 31/03/2008 : 21:11:15
--------------------------------------------------------------------------------

... da professiomista dell'aereopenna... posso solo dirti che i chiari, vale a dire le zone bianche, cioè, quelle parti addiritura prive di colore, non sono le ultime, ma le prime ad essere lasciate come basi... in un volto, il riflesso di luce sulle guancie o sul naso lo ottieni sempre dalla base dell'incarnato... inevitabilmente il colore si carica dal più chiaro al maggiore scuro... una base sottostante scura richiede dosi di colori consistenti per essere coperta da una qualsiasi vernice, mentre una base chiara dona una giusta luminosità per qualsiasi tono in uso... poi, a proposito di carri o veicoli soggetti allo sporco, questo si deposita per ultimo, quindi i colori scuri arrivano dove servono sempre come ultima operazione... questo per le tecniche riguardo l'aerografo usando solo vernici industriali di ottima fattura e nient'altro... e sai perchè??? ... già, semplice dirlo, nessun veicolo è dipinto nella realtà con vernici diverse da quelle industriali... scusa, ma chi usa prodotti assimilati attraverso sofisticate pitture a base di... lasciamo perdere senza offendere il prossimo innocente... si è lasciato traviare da tecniche e prodotti assurdi... tempere ed oli... ad esempio sono da bandire se applicati su taluni temi, il carro armato ne diventa un principio ... le capisco, ma non le apprezzo neppure sul figurino ed è da questo che sono arrivate in seguito e da anni ormai sui carri... il carro armato è nella realtà un veicolo che incuote timore riverenziale, non è una damigella che debutta in società... Hussar... ognuno impara quel che meglio può ed io non sono arrivato nel mio lavoro per diventare il maestro degli altri, io faccio quel che conosco, perchè lo studio del soggetto va ben oltre le mode passeggere e le opere dipinte le lascio ai pittori... io il colore lo soffio ed il pennello lo uso per effetti secondari... forse non te ne sei accorto, ma chi lavora con metodi per nulla ortodossi, semplifica i suoi lavori... il tuo T34, se tu l'avessi fatto come realmente potrebbe essere, in ferro e vernice originale... credi che potevi ottenere un facile successo??? ... i siti specialistici e degli staticisti (nota il sarcasmo) insegnano il peggio specialmente applicabile sul veicolo militare... l'esame fotografico poco rivela sul realismo, piuttosto sono autentici saggi di bravura pittorica estremizzati per svilire un veicolo che dovrebbe esprimere solo ferro usurato, metallo provato, sforzo compiuto... non volermene se alle volte sminuisco i miti, il tempo smuove le montagne e tu ne hai molto per cambiare le idee degli altri... sono 65 anni che cambio le mie....

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:12:46

.


Inserito il - 01/04/2008 : 16:33:29
--------------------------------------------------------------------------------

Caro Sven, perdona la mia ignoranza per aver dubitato della tua colorazione ma se lo avessi appurato prima di mettere il mio post ti avrei risparmiato un pò di tempo per rispondermi. Per farmi perdonare ti metto una foto di un altro jagd del 44 nelle Ardenne e avanti così. ciao




............ questa è di Tigre alias Oriano

.


Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:15:52

Inserito il - 02/04/2008 : 13:31:51
--------------------------------------------------------------------------------

citazione:
--------------------------------------------------------------------------------
Messaggio inserito da mrcrfl

Discussione molto interessante, mi sa che la carrite mi sta prendendo un pò troppo, peccato che in questo momento non ho propio il tempo di impegnarmi in un progetto, ma fantastico sulle vostre parole, le vostre opinioni, e il confronto di idee e convinzioni, continuate cosi, siete troppo forti!!!!!!!!

--------------------------------------------------------------------------------



ciao MARK... lo scopo, non del tutto secondario del modellismo, è quello di conoscere e di farti crescere culturalmente sia in quello che fai ed in quella parte che serve per nutrire la mente... modellavo fin da bambino, quando costruivo un trenino di legno, con le ruote ricavate dal manico di scopa... e ho incontrato molti appassionati di modellismo imparando soprattutto da quella parte che andava ben oltre il mettersi in piazza mostrando quello che sapevano fare. Apprendere e conoscere è d'importanza fondamentale per chiunque ed in tutti i campi, non ultimo il nostro in cui la sola capacità hobbistica è sufficente come affermazione (chi vuole divertirsi lo faccia senza risentirsi) perchè, per altri il modello significa ben altro, anzi in verità a me il modello finito ha cessato d'esistere e quella parte che mi resta non ho fatto riserva nel regalarla alla sezione carri armati, messami gentilmente a disposizione da SALVIO, in cui ho riversato quello che conosco.... sezione dedicata per uso e consumo generale e dove chiunque può trovare quella moltitudine d'informazioni aggiungendo del suo per farne un'enorme magazzino dati, ovviamente non solo di modellismo, perchè si parla anche di cultura storica, passione personale ben superiore d'importanza al semplice modellismo... un saluto da Sven, soldato accorto e sempre attento agli osservatori di particolare acume...


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:18:59

.


Inserito il - 03/04/2008 : 15:52:50
--------------------------------------------------------------------------------

Se mi concedete una breve intrusione vorrei dire anche io qualcosa. Vi leggo sempre ma amo poco scrivere impersonando la figura dell'osservatore. Ho apprezzato molto la disquisizione su questa mimetica ma, sebbene esistano delle ordinanze e delle specifiche in merito alle configurazioni mimetiche, credo si debba sempre considerare dove veniva eseguita la mimetica, in che modo veniva eseguita e dalla capacità di chi la eseguiva. Ergo con questo discorso, e a mio parere, ogni variante di mimetismo può essere accettata, niente vieta che possa essere realmente esistita, seppure su di un unico carro. Ovviamente il discorso è da considerarsi sempre nell'ambito degli schemi tradizionali del mimetismo.

Personalmente, invece, sono piuttosto restio all'uso del bianco nelle mimetiche in quanto è uno dei colori più difficili da realizzare con realismo. Tenendo conto che si dipingono modelli, e che comunque, anche se involontariamente, l'occhio non percepisce il modello come un carro vero, si corre sempre il rischio di fare delle arlecchinate.

In ogni caso aspetto di vedere le foto del modello ultimato per potere sfogare la mia capacità critica,,,,,,,,,,ahahahahaha

Salutoni da Otto Skorzeny


..... la suocera di sempre, un prezioso osservatore superpartes


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:27:22

.

Inserito il - 30/05/2008 : 09:49:22
--------------------------------------------------------------------------------

Oppure vai di "Pennello Cinghiale" eheh
Comunque i colori ad olio, dato che nei filtri si usano diluiti, rendono parecchio in termini di superficie. E' proprio solo questione di tempo (io li darei proprio con un pennello da imbianchino...).


.vediamo se la ricorda Bore?


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:28:59

.

Inserito il - 30/05/2008 : 14:47:05
--------------------------------------------------------------------------------

... Otto dice bene sulla verniciatura da dare su delle superfici molto ampie, perchè la differenza riempitiva su di una scala piccola o la mediana 1.16 non trova paragone quando lavori sulla 1.6, perchè più il mezzo è grosso e maggiore diventano gli effetti definitivi voluti... l'aeropenna come strumento di rifinitura è preziosa fino ad un certo risultato e questo si trova sempre alla fine del lavoro principale... un carro in resina, se lo si vuole fatto che possa durare e mostrare dei risultati veritieri, dopo il praymer a due componenti di catalisi adesiva e prova di distacco, lasciato grezzo senza nessuna lisciatura con abrasivo, si dovrebbe verniciare di rot (antiruggine) applicando sopra la vernice asciutta il "mascol" gomma usata sulle tecniche aerografiche nel campo della mascheratura, in patica si creano in anteprima tutte le sbrecciature che s'intendono fare e che dovranno apparire (come nella realtà) sotto la soprastante vernice successiva, che su di una scala così grande segna lo spessore mostrando la prima vernice rot sotto e non sopra (questo vale anche per la ruggine) che prima d'essere applicata si inciderà la vernice di fondo con un pennellino sottile intinto con diluente forte in modo che sollevi lo strato desiderato lasciando le screpolature bene in vista e solo a questo punto si incomincierà a mettere i punti di ruggine (colore e terre finissime mischiate) sui punti prestabiliti. Superfici del tipo della scala 1.6 l'uso di una pistola da decoratore è ancora insufficente per creare il giusto spessore della verniciatura, dell'aeropenna nemmeno parlarne, si vede subito il vellutato e lo spessore non esiste. Quindi siamo alla pistola industriale a tazza con vernici ad alto spessore catalizzate, questi sono i minimi accorgimenti raccomandati sulle resine con la brutta abitudine di respingere le vernici nel tempo.
Sulle opere prime di tendenza oli, non mi troverete d'accordo per motivi molto semplici osservati da 40anni di modellismo praticato, quando incominciò ad apparire (derivato dall'arte della pittura del figurino) sui primi carri armati in scala 1.35 rendendoli opere da quadro telato, dipinto figurato o che dir si voglia di perfezione, meno che banalmente realistico. Il carro vero, se ve lo trovate davanti, ha tutto meno meno quello d'essere verniciato ad olio. E' maschio, è l'acciaio quello che sta sotto un paio di millimetri di vernice e l'occhio lo vede ed è questo l'effetto cercato da trasportare sul modello e più è grande e meno si gioca su di lui, le superfici ampie non perdonano (pennello e polvere di quarzo mista vernice) mai sentito parlare? Questo accorgimento rende la superfice rivida, grezza quel tanto da mostrare la durezza visiva e non l'oleosa superfice tirata a lucido tanto amata, ma per niente veritiera su di un mezzo che trasuda crudezza e suggestioni di ben altro ordine e timore...
Ben'intendo nessuna polemica, solo una personale considerazione che per essere pienamente condivisa o rigettata, si dovrebbe vedere di persona per controbatterla o accettarla non certo come esempio, ma come possible alternativa valida soprattutto quando si ha a che fare con ampie superfici. Un saluto a tutti da Sven.




.mai cambiato opinione in merito.

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:34:50

.

... ecco la dimostrazione di come fai girare un sito


Inserito il - 04/02/2008 : 11:18:04
--------------------------------------------------------------------------------

... l'indubbia capacità umana, tende l'esprimere all'esterno della sua intriseca natura, quel patrimonio che sente di dover vomitare (è il contrario d'ingoiare, perchè la macchina umana funziona per assimilazione) e di comoda conseguanza sente la necessità di creare l'immaginario percepito attraverso una propria abilità nel trasformare dell'inerte materia... Riflessioni semplici di un osservatore accorto; l'individuo tende la conoscenza dell'ambiente in cui vive, osservandolo attraverso se stesso ed incominciando la percezione di questo attraverso la vista, abituandosi così stupidamente (significa in modo ripetitivo) nel considerasi vitale solo sull'interazione esterna, dimenticando clamorosamente l'indispensabile esplorazione interna o l'introspezione di quell'universo meraviglioso di cui fa parte primario, di un ambiente che lo vede anch'esso parte in spettatore, ed in parte protagonista, senza arrivare quasi mai, se non occasionalmente e con banali tentativi di rispondersi, se non sono racchiuse in lui, dentro in questa macchina biologica pensante, le risposte che cerca???? ... una struttura edificata con estrema cura non suggerisce forse, in un palinsesto così decisamente accurato, che "l'animatore" non arrivi nel trascurarsi edificando se stesso malamente rispetto al risultato che tende nel mostrare...??? " Chi del suo mostra di sè, incominci dal non trascurare quel che è, che cos'è e che cosa ha fatto fin'ora domenticandosi di conoscersi dentro... " (estrapolato da antichi testi Veda o vedici... dal manuale sul funzionamente della macchina umanoide...) rozzamente riportato dopo millenni in; " Coloro che piangono di se stessi, piangono solo del loro stesso male ". Ed allora, visto che siamo modellisti e perciò autentici MODELLATORI proviamo ogni tanto (Sven direbbe, a calci in culo) nel proporre della seria introspezione profonda in quello che possiamo da soli fare scentemente per noi, intanto che la barca volante in piena condizione di caos segue la curva dell'Universo con un carico di parassiti impazziti, che osservano per abitudine l'inutile... guardando dagli occhi.................


.informazioni e cultura e niente maleducazione.

.Mai mettersi in mostra con il peggio di te stesso.

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:39:44

http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=15&ved=0CEgQFjAEOAo&url=http%3A%2F%2Fwww.truckmodel.it%2Fforum%2Ftopic.asp%3FTOPIC_ID%3D1562&ei=JUaUTuKiCszRsgbc3sTHBQ&usg=AFQjCNE6TsWNAJ_KjiFndXBZHsUpIObaXg


..... che storia fanno i fatti che nel tempo si conservano ............. ne ho un archivio pieno e potrei raccontarne delle belle su chiunque


Locale

.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:44:31

.

Inserito il - 15/04/2008 : 10:04:34
--------------------------------------------------------------------------------

Herr Sven, io ci sono sempre, giornalmente compio sempre ricognizioni su questo sito per vedere come procede l'avanzata e quando la faccenda "me gusta mucho" faccio un volo radente bombardandovi di domande, non che debba fare qualcosa ora, ma può tornarmi sempre utile in un futuro quando sarò.....cresciuto. Per adesso ringrazio tutta la compagnia aggiungendo che mi dispiace non essere dei vostri quando andate a fare casino, ubriacarvi e a donne prese nelle peggiori bettole, durante le vostre incursioni carristiche. Ma verrà il giorno della riscossa anche per me, contateci. Un saluto a tutti.
Oriano


.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:55:12

.

Inserito il - 13/01/2008 : 12:58:34
--------------------------------------------------------------------------------

Porto subito l'attenzione non sul veicolo o mezzo impiegato per le operazioni di sminamento, ma parlando questa volta di un altro aspetto fin troppe volte ignorato, che riguardano le costruzioni fatte dall'uomo, ma che il più delle volte ignorano l'uomo stesso. Oltre i macchinari impiegati sul terreno, dimenticare che dietro l'acciaio della costruzione, simbolico guscio protettivo, uno o più individui chiusi dentro lamire di ferro, dovevano affrontare l'incognta missione di far brillaredelle cariche di esplosivo appena sotto di loro e non credo proprio, che spendessero dell'entusiasmo per questo tipo di duro lavoro. Credo che in pochi riescono a comprendere come dall'esame superficiale, un attento osservatore, trovi quasi immediatamente dell'altro su cui porre un po a tutti delle riflessioni, che non dovrebbere mancare per una debita conoscenza. Ricordo che conoscere è subito dopo il sapere e che il sapere è il livello più basso e meno interessante dal conoscere e si trova ad una distanza abissale dal comprendere, quindi regolatevi nell'accontentarvi di sapere. (chi non l'ha capito, rilegga prego) Come dovevano sentirsi degli uomini dentro lo sminatore? Com'era ascoltato lo scoppio di esplosioni esterne, quel' erano i danni riportati fisicamente, psicologicamente e moralmente da questi conduttori? ... cinque carri Churchil inglesi avanzano paralleli alla distanza di 30 metri l'uno dell'altro sui campi minati della Normandia e uno salta in aria... Lo sapresti tenere il piede fermo sul comando del gas sul tuo carro? Sei un uomo o sei una macchina anche te? La cassa d'acciaio di un carro non isola dall'esterno, non è acusticamente insonorizzata ed i primi a farne le spese erano i timpani seguiti dal sistema nervoso sollecitato dall'ansia di capitare a te quello che era già toccato per altri, prima o poi i reparti sminatori subivano l'annientamento totale e i carri non bastava mai per bonificare aree vastissime, dove necessariamente transitavano le avanzate e questo problema, l'avevano risolto senza costi alti impiegando mano d'opera umana i tedeschi sui campi minati avversari. "Sei camion Opel con 250 prigionieri e quattro con personale a bordo completo di mitragliatrici al seguito, una volta arrivati sulla zona di sgombero c'era poco da scegliere, o avanzare sul terreno minato o ci pensavano le MG a convincere chi esitava, un fronte di 25 individui apriva la pista e chi saltava doveva essere immediatamente sostituito prontamente da altri, finchè la tratta risultava sicura per essere usata senza pericoli." La macchina bellica germanica usava la pratica dove altri usavano del costoso ingegno, la vita umana è la merce più scadente in ogni conflitto ed è sempre dimostrato, questo particolare da riflettere, sempre. Ho voluto con questo breve intervento, risvegliare ben due punti interessanti si di certi tipi d'osservazioni lette, uno che non ci si discosta dall'interesse pratico per quello che non si conosce e che rientra, se volgiamo esempi di riproduzione, nell'ambito del più naturale modellismo, di cui questo è un sito. L'altro punto è sollevare l'attenzione sulle moltepilcità offerte in sede di discussione sull'oggetto in causa trattato, senza che questo appaia e scompaia nel giro di due o tre commenti, quasi andando a cestinarsi per essere bellamente dimenticato. Mi spiego meglio: ritornando indietro su dell'ottimo materiale postato da chiunque oltre il mio, si scopre facilmente il ricco patrimonio informativo solo blandamente usato sempre in un unica occasione, vale a dire quella della presentazione e mai più riesumato per un'ulteriore commento maggiormente indagato per capirci di più se lo si vuole comprendere e qui ritorno su di un altro punto importante che qualcuno ha già ascoltato da me. Non accontentatevi di saper usare la sola abilità di sentire e vedere! Vedere ed ascoltare è da tutti e non arrivate a scoprilo da soli, sulla vostra pelle che non basta. Lo sforzo di superare, specialmente per i più giovani l'inganno del primo gradino del procedere, verso le difficoltà della vita sempre in agguato, credo suggerisca una continua attenzione sul trascorrere del tempo senza credere di "possedere" il bagaglio sufficente per affrontarlo, che poi non basta affatto. Esercitarsi nel non farsi bastare l'inganno del "superficialismo" conduce spontaneamente in altre dimensioni che sono sì gratuite, solo se conosciute personalmente e mai ascoltate per sentito dire. Provate individualemente ad andare su uno dei commenti precedenti e non ditemi che li dentro non ci trovate nulla da dire, niente da chiedere o qualcosa da aggiungere??? Se l'opera aperta da Salvio e da coloro che lo seguono dimentica il passato, il nostro lavoro diventa quello di reggerlo pesantemente sul presente, l'archivio che si è formato giace inusato, in un ingiusto dimenticatoio, perso per crederlo di nessuno interesse, non necessario e ne siete sicuri? E' come se i costruttori di piramidi avessere messo dei massi senza far crescere di un millimetro la costruzione. Chi è di natura laboriosa conosce tutto il suo passato per poterlo usare con profitto sul futuro, ve lo dico come regalo perchè funziona, provateci e superate la trappola banale del "superficialismo comune". Parliamone????


.


Ultima modifica di Sven Hassel il Mar 11 Ott - 16:55:09, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:56:18

.

Inserito il - 13/01/2008 : 14:37:07
--------------------------------------------------------------------------------

Ciao Sven...

ho letto ben 3 volte il tuo messaggio... veramente interessante e terrificante!!! ogni volta che ho finito di leggerlo ho subito sentito il bisogno di rileggerlo un'altra volta e poi un'altra ancora...
Cerco di immaginare di essere il carrista che guida lo SMINATORE mamma mia.. non riuscirei mai neanche in un altra vita a fare questo lavoro... quando descrivi come venivano impiegati questi carri ho subito sentito un brivido corrermi giù per la schiena.. immaginare che il mio compagno seduto sul carro accanto al mio è appena saltato in aria... e ad ogni cigolio del mio carro potrebbe essere l'ultimo che sento.. seguito solo da un esplosione e un assordante rumore di lamiere che già io non sento più!!!! questo aspetto della guerra non lo conoscevo... oggi ho imparato una cosa in pìù... ed è anche una cosa che deve farci riflettere.... ma riflettere profondamente...

e poi che dire.. l'uso di prigionieri come " Apripista "... cioè Sven, fammi capire una cosa... in pratica prima del passaggio dello sminatore sul campo minato facevano camminarci a piedi dei prigionieri con un fucile puntuato alle spalle giusto?? molto "" ingegnosa "" anche se veramente macraba come cosa... in pratica se sul campo c'erano 10 mine e 4 saltavano sotto i piedi dei prigionieri gli sminatori avevano meno possibilità di essere distrutti completamente... Cavolo proprio vero MACCHINE INFERNALI!!!!!!

devo dirti una cosa SVEN... con il tuo messaggio mi hai fatto capire un a cosa... che in guerra una VITA UMANA vale veramente poco anzi direi che non vale proprio niente....

adesso ti saluto amico mio... vado a rileggere il tuo messaggio, mi ha proprio colpito e di questa cosa voglio rendere partecipe anche la mia Famiglia facendogli leggere il tuo post...

ci sentiamo presto...

ciao ciao..
Wedicostar

.

Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5981
Data d'iscrizione : 09.02.11

da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 EmptyMar 11 Ott - 15:57:41

.

Inserito il - 13/01/2008 : 16:28:49
--------------------------------------------------------------------------------

... settant'anni dopo la firma di questo trattato nel frattempo si sono usati i gas asfissianti, l'uso delle armi automatiche, i lancia fiamme ed i carri armati, i campi d'internamento ed i forni crematori per lo sterminio di massa, qualche atomica sul giappone, il Vietnam e via di questo passo sempre sull'onda di una famigerata convenzione completamente strumentalizzata dai benpensanti che vedono quello che vogliono vedere dietro un simbolo di copertura e fin qui ci siamo. Ora spieghiamo il perchè la "Convenzione di Ginevra" è stata per il nazismo una considerazione nulla: Fin dalla creazione dell'Elvezia come zona franca per i ricchi bottini depredati dalle calate barbariche verso il sud dell'Europa, dopo il lento declinare del potere dell'Impero romano, riportare al nord i tesori sottratti a Roma passando per le montagne delle Alpi, si pensò bene di lasciarli nascosti in quelle valli deserte per poter ritornare precipitosamente nei saccheggi in corso e riprendere altri nuovi tesori, prima d'altre campagne di predazione che saccheggiavano un po d'appertutto i resti dell'Impero e soprattutto l'italica Roma. Le valli elvetiche diventarono nel tempo, oggetto di scontri tra fazioni barbare per l'appropriazione di immensi tesori nascosti da centinaia di bande decise a rubarsi le une dalle altre la maggior parte dei ricchissimi bottini, finchè stremate le parti si arrivò a patti, i bottini restavano dove li avevano depositati e ben nascosti dai rispettivi custodi e i diretti proprietari potevano vantarne un uso pagando alti profitti su parti messe a disposizione (quello che si fa oggi) ed è stato esattamente lo stesso compromesso fatto con il nazismo hitleriano nella II G.M. con la confedereazione elvetica, in cui la minaccia di una invasione delle armate del Reich avrebbe cancellato il forziere d'Europa per sempre, oppure permettere l'ingresso di enormi bottini di guerra dimenticando la famigerata "Convenzione di Ginevra del 1864" da parte dei nuovi barbari germanici. Le origini elvetiche non sono affatto nobili, come base storica sono stati i principi di cupidigia e di appropriazione indebita forzata sui saccheggi di capi clan a farne un forziere strategico, che ha continuato a rendere i servigi di zona franca per secoli, in cambio di protezione e chiedendo sempre altissimi interessi quando si reclamava la proprietà, e lì era inutile, perchè si conoscevano le regole sul passaggio di ricchezze fissate con dazi ben proporzionati dai "custodi dei quattro cantoni". Spero non me ne voglia chi milita sotto lo stemma della bandiera della crocerossa, l'associazione volontatariato non si occupa di economia commerciale speculativa e fa solo un ottimo lavoro assistenziale nei casi necessari, si parla di una cosa che non riguarda un'altra, ma che per molti forse confusi, tendono a mischiare credendo volentieri alle belle favole. Poi la verità o meglio la realtà, su certi aspetti può non piacere e rifletterci sopra fa sempre un gran bene, perchè se piace o non piace è lì da vedere per tutti. Come i trattati gridati a gran voce da chi non sapeva (e non sa) che non servivano a salvare la pelle.

.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




da truckmodel 2007 Empty
MessaggioTitolo: Re: da truckmodel 2007   da truckmodel 2007 Empty

Torna in alto Andare in basso
 
da truckmodel 2007
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: