carrirc.attivoforum.com
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 85 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maurizio

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21652 messaggi in 1487 argomenti

 

 Il sociale internet .....

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

Il sociale internet ..... Empty
MessaggioTitolo: Il sociale internet .....   Il sociale internet ..... EmptySab 14 Mag - 11:22:54

Il sociale internet …..

Questa nuova forma di socializzazione virtuale in uso da anni ha portato le nuove generazioni a contatti diretti informali, vale a dire sotto dei profili di realtà oggettiva e soggettiva completamente svincolata da educazioni preventive.
Ne do un primo esempio, qualsiasi adolescente scopre il sesso attraverso internet osservando scene erotiche di professionisti senza scrupoli e da questi ne assume la completa superficialità arrivando a concepire il sesso come merce di scambio e non esita a fotografare le parti intime in cambio di pochi euro. Scusate la franchezza, però ho osservato altri esempi sull’uso indiscriminato nel sociale internet, dove le elementari norme d’educazione scadono miserevolmente in esempi ripetuti di modelli assunti navigando sulla rete. Il punto è diventato l’associazione di gruppo senza nessuna distinzione caratteriale. Oggi si osserva il superficialismo imperante immerso nell’ottusità del sentito dire. Cosa vuol dire questo, se non un decadimento in volgarità gratuite, dove emerge a nudo lo stesso individuo totalmente incapace di riconoscersi come un perfetto idiota.
Sapete che i miei personali interessi sono molteplici e la mia presenza qui è del tutto secondaria, ebbene, per me questo virtuale lo considero la trappola per gonzi e nient’altro, mentre, per qualcuno è diventato una forma di svago, e no, non è per niente divertente scivolare inesorabilmente in una trappola scambiata per l’ossigeno giornaliero.
La prima forma di diseducazione incomincia sulla sterilità di linguaggio e sulle elementari forma di cortesia, più nessuno ricambia un saluto, e peggio non posta oltre le dieci venti parole.
Questa utenza, se si sentiva in grado di formulare un linguaggio oggi ne è privata per un sintetismo in cui neppure sa spiegare quello che intende. Si apre la bocca per dire sull’aspettativa che l’altro capisca. L’aspettativa sulla comunicazione non ha senso in quanto il responsabile è colui che dice e dopo di chi lo ascolta. Chi ascolta deve entrare in possesso di ogni dato necessario e non doversene inventare o suggerire a meno che, chi parla sia diventato lo strumento di un meccanismo che lo sta rendendo inefficiente. Cos’è l’inefficienza in un individuo? E il risultato di un individuo sottoposto a modelli comportamentali coercitivi, vale a dire, indotti sull’intenzione di ottenere masse di persone socialmente dipendenti da strutture di controllo che ne vogliono abbattere le capacità selettive e di forza decisionale.
Su internet, si vede il dilagare della mediocrità galoppante vestita di saccenza ottusa, l’uso del sentito dire è sulle pagine di siti e seguire i commenti un vero stillicidio di qualunquismo a basso mercato. L’uso improprio di terminologie specie sul modellismo pare renda tutti quanti dei modellisti senza neppure pensare d’essere anni luce dal vero dimostrarlo.
Le ITT hanno ospitato sulla VETRINA il fior fiore dei modellisti nazionali con decine d‘anni d’esperienza dimostrata. Ho pubblicato una scala comprensibile persino per un bambino i livelli in cui un utente si trova con esattezza senza sconfinare altrove, con il risultato di leggere la parola modellista in bocca ai fessi. Questo modo d’apparire è l’associazione facilitata di sentirsi parte attiva tra professionisti senza esserlo, come la dodicenne che scambia le immagini intime con la stessa noncurante professionalità di una pornodiva.
Ecco cosa sono i foreman plagiati da internet, dei perfetti imbecilli con pretese d’esperienze pluridecennali. Esagero sull’imbecillità, può darsi, però non ho un solo accenno rivolto ai grandi ospiti incorniciati sulla VETRINA ma ho visto di peggio sul livello d’accettazione a disposizione.
Il livello individuale è sceso talmente in basso da ribellarsi non appena l’utente deve compiere uno sforzo per capire. La frequentazione virtuale su internet ha talmente impoverito la soglia dell’apprendimento da violentare immediatamente un individuo dove non riesce a capire quello che sta dicendo un altro. Si assiste di nuovo al fenomeno della sindrome della Torre di Babele, la gente non si capisce tra loro. Internet sta privando la libera iniziativa, sta togliendo i minimi di sopravvivenza, è entrato nel circuito di Matrix dove tenta di far apparire ogni individuo intelligente dove non è. Generazioni da dieci anni e più a questa parte si sono afflosciate su loro stesse, totalmente ridotte a bamboccioni in operativi asserviti al consumismo, socialmente mantenuti dalle precedenti generazioni, svuotati da ogni forma d’iniziative e peggio, destinati come modelli per le generazione a seguire. La mamma di 35 anni veste la figlia 7 anni a sua immagine come il figlio di dieci anni ha come suo padre un amico. Queste acerbe e premature generazioni future sono fiere d’essere dei naviganti internet provetti con i risultati già noti sulle generazioni di migliaia di rincoglioniti inseriti nella pubblica ottusità.
Uno s’iscrive sul primo sito amatoriale di caccia e pesca e lì diventa un cacciatore provetto e un pescatore infallibile. Basta fingere e ecco che un cretino si trasforma in una pseudo caricatura di quel che vorrebbe diventare senza averne i meriti e questo lo deve alla frequentazione internet. La dimostrazione dell’inettitudine si scopre non appena alla dipendenza internet (rivolta esclusivamente sull’assorbire immagini e parole altri) è chiamata in una corrispondenza, cioè su di un contributo. Frequentando la rete si dovrebbe prendere o dare in forme alternative, invece, si finisce per prendere e pretendere completamente privati sull’abilità nel dare. Lo sterile utente internet entra nel parassitario utile come numero e deficiente sul peso. Mi dicono che su FB si possono avere centinaia di viste sul proprio nik. Centinai di perfetti sciupatempo incollati sulla tastiera in un virtuale anonimo senza ne dare e neppure trovare un senso necessario per vivere.
Internet per troppa gente è diventato una ragione d’essere quel virtuoso in realtà miseramente fallito. L’immaturo o il mancato realizzato, lo incontri sui siti in posizioni di leader, lì si costruisce un pollaio per il ruolo di gallo. Ma proviamo nell’immaginare una persona con obiettivi a 360 gradi indaffarato a cercare un ruolo dominante, grande per importanza meno della capocchia di uno spillo?
Di sicuro considera internet solo un veicolo di comunicazione mediale e non una fonte dipendente, la prova si ha con gente dal telefonino incollato all’orecchio, sono arrivati alla compulsività e senza telefono si sentono isolati, la loro sicurezza dipende da uno strumento come il computer che li fa sentire quello che non sono. Internet permette l’identificazione con il soggetto forte e l’utenza debole istalla l’associazione e con questa forma di autoplagio diventa il soggetto edificato sulla sostituzione di se stesso, vale a dire, che nell’inconscio perde la sua debole personalità nel tentativo di assumerne un’altra. Lo sanno bene gli attori capaci di calarsi nei personaggi con grandi difficoltà per ritornare indenni nel proprio individualismo. La spersonalizzazione dell’individuo incomincia con la rinuncia di se stesso per incominciare ad essere un qualcosa d’altro.
Internet lo permette con una fatalità incredibile demolendo la fragilità dell’individuo già provato ed indebolito dal sistema.

Il Giornale ringrazia.

flower
Torna in alto Andare in basso
 
Il sociale internet .....
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: