carrirc.attivoforum.com
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 85 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maurizio

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21797 messaggi in 1494 argomenti

 

 ... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 77
Messaggi : 6004
Data d'iscrizione : 09.02.11

... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC. Empty
MessaggioTitolo: ... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC.   ... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC. EmptyMar 8 Mar - 23:27:38

La storia di una passione.


Senza quel bambino che rimane in noi la vita è destinata nell’assumere il grigiore stantio sulla mancanza di fantasia ed è come privare l’uomo dei suoi sogni, e la medicina dice che senza i sogni l’individuo lo uccidi.
Perciò lasciando a briglia sciolta la voglia di giocare a cuor contento l’intento umano cerca di associare tra simili una parte sopita di azioni mai fatte, cercando in tutti i modi di sapersi concedere del piacere oggi diventato una merce molto rara, e già, nonostante il modernismo porti un benessere sfrenato da un lato, il dualismo del nostro universo mondo crea automaticamente ondate di malessere come legge di compensazione inevitabile.
Che fare allora nel dramma comune? Optare per la diffusione dei suicidi di massa? La Legione Straniera è stata dismessa (in Provenza ho potuto visitare l’unica caserma ufficiale ancora perfettamente attiva) … darsi all’alcol oppure consumare una tonnellata di gratta e vinci … mai niente? E no.
Qualcuno molto intelligente, perché ci vuole del vero coraggio, quando si decide una cosa semplicissima come quella di fare quello che si vuole, all’improvviso decide di mettersi a giocare con un carro armato RCIZZATO … una vera cazzata che possono osare solo chi impara a fregarsene degli altri. Una buona regola è di non fare una cosa già fatta da altri, ma se proprio non puoi farne a meno, allora falla almeno in maniera diversa.
E questa è l’inizio della storia dei tankisti di CARRI RC che hanno fatto quello che feci anni fa, vale a dire, seguire una strada completamente diversa da altri, come dire i cattivi esempi sono da scartare perché quel proverbio che dice; dimmi con chi vai che ti dirò chi sei … la dice lunga con chi va lasciato senza esitazioni.
Non ci vogliono idee e neppure inutili pensate o milioni di parole, ma la sola azione decisiva e lo strappo inevitabile conduce decisamente sul primo passo indispensabile che non è altro che un sito di rappresentanza, CARRI RC appare in sordina sulla scena bellica con i suoi seguaci, una guida rispettabile che si assume la responsabilità come amministratore responsabile, una spalla entusiasta che fa da traino perché un sito non gira senza delle continue spinte, preziose collaborazioni nascono spontanee da chi sa dare i giusti contributi, la stoffa si vede fin dal principio e tra i seguaci emergono le teste d’uovo necessarie per dare l’immagine di sano conoscere dove non basta il giocattolo a diventare il garante sufficiente per stupire.
La materia senza l’anima dell’uomo è immobile.
Ogni elemento gode della spinta intenzionale dell’individuo e questo essere indivisibile cerca i suoi spazzi, ha fame di libertà, sente la necessità di doversi esprimere, agogna fare anche una cosa del tutto inutile ma che serve a farlo stare bene. Stare bene è una condizione esemplare ma ritenuta un’idiozia. Oggi trionfa il malessere, ci vogliono oppressi, incazzati a morte e se rincoglioniti tanto meglio.
Anni fa mi recai dal provveditorato dell’istruzione scolastica e proposi come attività ricreativa il modellismo generico tacendo l’argomento carri armati per sentirmi dire; ci mancherebbe anche questa trovata, già non riusciamo a tenere a bada questi deficienti con dei programmi seri e arriva lei con delle sciocchezze, capito Signori? Come preparano la generazione futura. Sono occupati tenere a bada degli inefficienti, ma, chi li ha resi in questo stato?
Ed ecco che all’improvviso i rimasti sani di cervello “noto contenitore d’informazioni e quindi da ripulire ogni tanto” già perché il cervello umano è solo un immenso magazzino per metterci il meglio e da togliere il peggio, altrimenti senza un repulisti ti trovi molto confuso … dicevo, i migliori decidono di rompere gli schemi del perbenismo e si mettono in gruppo con degli RCIZZATI e incominciano a giocare un gioco senza imitazioni, anzi fanno di più mettendo l’ordine in un disordine decennale dove imperava il conservatorismo. Incredibile ma da verificare, chi ha iniziato per primo in questa attività ha finito per seppellire quanto doveva espandere, ma una mentalità conchiusa come potrebbe allungare il naso oltre la punta?
Questa obsoleta condizione diventa la causa principale sull’intolleranza che ha voluto cementare una naturale espansione e porta i nuovi adepti sul progetto non facile delle regole (Rules) già internazionali da decenni, ma ignorate in Italia per miopia congenita. E’ il primo successo di gruppo portato vittorioso che dimostra i valori insiti in chi sapeva come agire per uno spirito di gruppo costruttivo. Sono uno con le mani in pasta da anni e con il vantaggio di saper vedere le cose da fuori, non cado nelle trappole d’inghiottirmi nell’interno di azioni, anzi da giocatore d’anticipo non frequento neppure i campi, ma solo osservo con certosina attenzione ogni passaggio degli avversari e so scoprire con facilità i punti deboli. La nostra è una causa comune e la mia è iniziata molti anni fa portando i carri sulle piazze, parlando con la gente, facendo conoscere una pratica mai vista ritenendo che un pezzo di prato da usare in scarne occasioni per di più relegato all’esterno di una fiera regionale NON poteva bastare per i miei piani e a quanto pare e si è visto, non è bastato a lungo neppure ai tankisti di questa associazione. Chi si chiede perché la scriva io la storia di CARRI RC rispondo chiedendo dove si trovava, mentre portavo i carri nelle piazze? Potrei chiedere dove stava intanto che divulgavo su differenti siti nazionali portando la conoscenza sull’esistenza dei carri RCIZZATI? Ecco che ribadisco nuovamente ricordando una causa comune che vorrebbe riunire e non dividere una comunione d’intenti, che solo con la stretta solidarietà può disintegrare il conservatorismo e sfociare in continue espansioni. Parlando fuori dei denti, non ho mai sciupato in vita mia un istante inutile e se qualcuno s’immagina che quello che ho fatto per le tolle del Reich lo lasci perdere si sbaglia di grosso, lascerò e nel farlo chi saprà reggere un’eredità non da poco occuperà insieme ad altri compagni le aree che mi sono conquistato.
Sono quelli che mi conoscono meglio di altri a sapere che il modellismo o le tollette RCIZZATE non sono assolutamente nient’altro che uno dei miei passatempi, in quanto la mia vera passione si rivolge altrove ed intendo continuare su quella via a tempo pieno, chi intenda sappia capire quanto ho scritto sopra e continuare la giusta semina se si vuole un buon raccolto. Non mi confondo con i perdenti e scelgo i vincenti alle mie condizioni e non chiedo niente che non abbia fatto per primo, così assicuro dei passi facili e senza rischi. Fatelo anche voi e troverete una via lastricata, dritta e senza inutili buche.
Mi si dette del “profeta” in qualche occasione e non lo sono, però ho l’occhio acuto e se sono per la causa dei carri armati so dare senza riserve tutta la mia conoscenza.
Parlare della storia di CARRI RC si parla della storia dei carri armati, della gente che ha fatto male con essi e di chi ha fatto meglio, è sempre l’individuo che vince o fallisce sulla materia. CARRI RC la sua storia l’ha iniziata ora, ieri o un mese fa non importa, quello che farà sarà la vera presentazione di se stesso, la verità su quello che sarà veramente capace di fare e per chi s’illude che tutta va con una spinta lo deludo subito, nessun carro si muove da solo e se ne cercate uno impantanato fortemente lo trovate deve qualcuno ci stava sopra. Il vostro carro lo spingerete ogni giorno e se mi capite nel dire di volere andare sulla Luna, non la raggiungerò di certo, ma sapete quanti giri della Terra posso fare? Puntate in alto senza strisciare e se mirate un piccolo praticello è in obiettivo da dimenticare, se l’avessi fatto non mi troverei nella posizione in cui sto.
Mentre s’ingannava il prossimo con negazioni e millantando posizioni di meriti ridicolizzati, mi davo da fare abbandonando le piazze per un posto ambizioso in cui portare degnamente quei carri armati, quel piacere condiviso per anni come un principio che poteva essere innalzato al pari di altri modelli dinamici per non essere il Calimero delle situazioni, ma una pratica finalmente incastrata in una collocazione di primo piano. Sono uno che ha creduto sui tank in scala 1.6 a spada tratta e li ho supportati sui siti, oggi ne conto meno di una decina ma so che ne arriveranno altri, come faccio ad esserne certo?
Semplice, l’italiota è sempre l’ultimo a capire i mercati e arriva con un enorme ritardo sempre dopo gli altri. Sapete chi pratica un modellismo da spavento in Europa? I polacchi! Incredibile vero? Questa gente sa fare dei soggetti impensabili con una manualità naturale, altro che un Tamiya scatolato da montare per dichiararsi di sentirsi “modellista”. I veri modellisti sono definiti da altri e non da loro stessi.
Così è la storia di CARRI RC, aspettate che siano altri a dire che esistete, se siete una forza inarrestabile lo vedranno in molti e crescerete nella misura del vostro impegno esattamente come avete fatto fin qui.
Non si spendono energie inutili quando le cose vanno da sole, saggiamente si lascia tutto inalterato e se fate il conto di quello che avete sottomano mi pare inutile dire che avete il meglio, dovete solo apprezzarlo e saperlo sfruttare senza perderne il minimo vantaggio.

… per dirla alla Sven, ogni conclusione finisce con un

Segue …

Infatti, una storia iniziata non ha fine e dopo questa prefazione ognuno scriverà i tasselli che CARRI RC saprà giustamente guadagnarsi per meriti sul campo.

Grazie dall’attenzione.

.



Ultima modifica di lessahnevs il Mer 9 Mar - 15:23:38, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
deka
Colonnello
Colonnello
deka

Località (indirizzo completo) : Malnate - Varese
Età : 56
Messaggi : 506
Data d'iscrizione : 05.10.10

... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC. Empty
MessaggioTitolo: Re: ... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC.   ... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC. EmptyMer 9 Mar - 14:00:17

Laughing Laughing che dire una nuova avventura inizia speriamo sia proficua per ora grazie cheers
Torna in alto Andare in basso
 
... L'inizio e l'augurio personale al gruppo CARRI RC.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: