carrirc.attivoforum.com
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 85 membri registrati
L'ultimo utente registrato è maurizio

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21652 messaggi in 1487 argomenti

 

 ... i principi della nostra economia ...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMar 8 Mar - 22:15:17

.



... All'inizio del secondo secolo del primo millennio l'area europea era un deserto incolto in mani completamente incapaci di signorotti per lo più governatati da mercenari-tagliagole ai ruoli di proprietari terrieri su cui spadroneggiavano tiranneggiando la plebe ridotta alla fame ...


... la situazione disastrata era dovuta alla cessazione dell'Impero Romano ormai decaduto da secoli che privò duramente le nazioni di tutte le risorse elementari ormai andate perdute ... il brigantaggio ... le carestie ... gli omicidi ... l'assenza di scambi di mercato ... persino l'agricoltura era scomparsa ... gli allevamenti erano nascosti e il bestiame confiscato o regolarmente razziato ...

... le antiche risorse erano però scrupolosamente praticate nei recinti di monasteri ed abbazie come tutte le arti della conoscenza custoditi con cura e tramandate secolarmente ... in quel tempo si perdette l'uso della ruota ... i carri furono privati delle ruote e potevano essere solo trainati ... i ponti furono vietati ... si doveva guadare i fiumi ... li nacquero i ponti del diavolo ... un incaricato segnalava chi contravveniva e la punizione era esemplare ... questo è l'evo antico, l'inizio di un periodo oscuro ... praticamente il fondo del baratro in cui cadde l'umanità senza più regole da seguire.

... sono i tempi in cui un uomo, un francese di Cluny la fiorente abbazia cistercense regno di ogni forma di sapere, manda oltre le mura un monaco dai capelli rossi, basso di statura, istancabile viaggiatore ... in una missione che ha dell'incredibile persino ai giorni nostri, questo strano monaco si chiamava Bernard di Clairvaux ... l'uomo di Chiaravalle.


.segue.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMar 8 Mar - 22:19:43

.
.


Un monaco a quei tempi era un uomo d'arme, fede, giustizia e cultura erano i baluardi principali da portare ovunque per cercare un po d'ordine in una landa desolata ... gli ordini monastici furono i soli detentori del sapere e il loro potere poteva semplicemente essere calcolato dalla conoscenza sul saper leggere e scrivere, questo permetteva loro di conoscere ogni aspetto politico attraverso la rete monastica assegnata presso ogni fonte di potere ... duchi re e principi non ne sapevano di scritture e così si attorniavano di scrivani e questi informavano le sedi a cui rispondevano per obbedienza con celerità ... i realtà i veri poteri temporali erano nelle mani dei conoscitori e l'ignoranza belava le urla dei lupi ...

Bernard è l'uomo che invia i 9 cavalieri francesi in Oriente alla corte di Baldovino Primo, re di Gerusalemme riconosciuto come un REXDEUS .... 1118.

... 1127 ... 9 anni dopo costituisce l'Ordine della povera milizia di cristo e nomina come Primo Gran Maestro Hegues de Pajen con l'appoggio del Principe Abate Edoard ...

... in questi 9 anni il cistercense inizia una campagna mendicando presso certi proprietari di fondi terrieri immensi chiedendo loro le parti peggiori ... l'autorità e l'insistenza, la spavalderia e gli appoggi di questo mezzo uomo dettero tanto fastidio che in molti cedettero le peggiori terre solo per levarselo dai piedi ... Bernard fece incetta a sud del milanese con le province di Pavia di ampi appezzamenti maleodoranti (le marcite) ettari di terreni allagati dalle fogne di Milano diventando proprietario senza dare un soldo ... questo è solo un esempio di quel che continuò in tutta Europa.

... ebbe in regalo facendosi deridere dai signorotti, migliaia di diritti sui loro stessi terreni, come ho scritto, tutti della peggiore specie ... dalle selve più fitte a roveti impraticabili, paludi e sterpaglie inaridite si raccolsero per essere usate, ma come?

... ogni cistercense sapeva che dal nulla si ricavava moltissimo, si doveva solo disporre del nulla, del trascurato, dell'inutile .... esattamente quelle parti ottenute legalmente dai signorotti ...

Le marcite pavesi a sud di Milano, Bernard le percorse e segnò a monte di esse i canali di scolo ordinando che in segreto si deviassero i fluidi maleodoranti verso la bassa dove scorreva un fiume Lambro ... in soli due anni al ritorno dalla Sassonia, senz'acqua i terreni abbondantemente nutriti di marciume erano pronti per essere lavorati in ampie coltivazioni agricole ... i signorotti stupiti videro del grano rigoglioso spuntare da quel nulla che li stupiva rendendoli invidiosi di tanta abbondanza ... ma succedeva nel frattempo, e troppo in fretta la nascita delle "Corporazioni" ...

... non si può dare il via ad un progetto grandioso senza conoscere la necessità di aiuti fidati ... il monaco raccolse la moltitudine e separò una sapiente selezione i mestieranti ... aveva bisogno di allevatori per nutrire i ... calzolai e dare a questi le pelli di bip ... di taglialegna per sfruttare le selve ricche di legnami che i falegnami trasformavano in carri pesanti da trasporto ... dove dalle cave i tagliapietre ricavavano i blocchi di costruzione da dare ai maestri muratori ... la creta era cotta in forni e trasformata in tegole e dagli stessi forni le fucine sfornavano utensili da lavoro battuti dai fabbri ... il monaco fece all'esterno dei monasteri quanto era stato fatto per secoli tra le mura in gran segreto ...

... le Corporazioni avevano regole ferree appunto monacali, nell'interno del consorzio potevano stare le famiglie e ognuno lavorava per gli altri ... nacque la Corporazione delle Lavandaie ... ogni mestiere conosciuto si riunì sotto gli ordini di Bernard (no san Bernardo) ... questo vuol dire che attorno alle marcite del pavese crebbe nel giro di poco più di un solo anno una moltitudine di persone che avevano lasciato la misera occupazione per seguire un monaco che li aveva portati ad un livello di vita che nessuno aveva mai conosciuto ... questo lasciò a secco di sfruttamento popolare i signori delle terre regalate ... se prima erano alla fame ora erano divorati dall'odio per essersi fatti gabbare da un monaco quasi deforme ... ora possiamo immaginare che la storia come l'hanno dipinta fosse piena di armati o eserciti e milizie ... ma non è mai stato così
... la spada era un potere di vita e di morte e l'ordine dei monaci guerrieri era temuto e riverito sennonche intoccabile ... le scaramucce ed i continui duelli per la sopravvivenza portavano ferite gravi e solo i monaci avevano tra di loro i cerusici con l'arte delle medicine ... nessuno osava tramare contro i monaci guerrieri ... ma Bernard immaginò e l'ultima Corporazione necessaria per le sue opere di grandezza necessitava di una forza milite superiore e che non fosse confusa con l'ordine cistercense ... ideò l’Ordine Templare (custodi del templi o tempi insieme) milizia per proteggere e difendere ogni sopruso o presa di posizione contro un operato rivoluzionario ... operazione che fece nel 1127 ...

... torniamo all'esempio milanese valido per il resto d'Europa ... bonificate le marcite deviandone le acque putride seppe immaginare terreni di una fertilità incredibile, estraesse risorse da selve cacciando e nutrendo le e le sue Corporazioni, piantò grano per venderlo alle città di Pavia, Abbiategrasso e Mortara, Milano era alla fame e aspettò che fossero i signori del milanese ad umiliarsi trattando il prezzo della farina macinata in mulini coperti per non rivelare un segreto (il mulino e le sue più uniche tracce sono cinesi, i romani ne fecero larghissimo uso ed io stesso restai di sasso nel vederne 12 funzionare ad Arl in tandem ... risalenti a 2000 anni prima ... ) ... e nel 1100 era andato del tutto sconosciuto .....

... queste attività non potevano funzionare senza uno scopo ben preciso che aveva portato Bernard a calcare i suoli europei e così dispose la sua intenzione di fondare una chiesa per la sua comunità di Corporazioni ... l'Abbazia di Chiaravalle fu la prima di oltre 320 costruzioni elevate in pochi anni senza la necessità di raccogliere fondi in monete ........... Tracciò personalmente il perimetro e l'esatta posizione orientando il progetto sull'asse del levar del sole, est-ovest ... la gente era molta e ne voleva ancora, perché molte braccia ben nutrite, alla fame non tornano senza battersi per difendere il loro benessere ... e attorno al monaco vi erano abbastanza uomini da formare un esercito da temere ... i signorotti contavano mezze dozzine di mercenari al soldo e denari non ne avevano ... Bernard scacciava chi si offriva e la soldataglia batteva in ritirata di fronte alle forche alzate ... iniziata Chiaravalle ne tracciò i contorni di Moribondo e contemporaneamente il perimetro di Tornasole ... i tre cantieri aperti assicurarono un lungo benessere alle Corporazioni e queste specializzarono i figli giovani aumentando le braccia e la forza di lavoro ... lo sbando negli interni delle città incominciò a capire il senso del messaggio del monaco, si dovevano raccogliere in gruppi se volevano sopravvivere, si dovevano riottenere dai terreni incolti il grano ... si doveva riprendere la caccia e tagliare la legna nei boschi e qui si svegliarono i signorotti nel trovare un modo di sfruttare di nuovo i popolani ... però uscirono molto meno di prima, i popolani conoscevano i modi per gabbare e nascondere parti dei raccolti e dell'ignoranza dei signorotti farne facilmente un cappio per strozzare la loro ingordigia ... in tempi brevissimi il monaco soverchiò l'epoca infelice e priva di speranza portando un potere tale da raddrizzare degli uomini piegati in punte di diamanti pregiati ...
... i monasteri aveva da sempre ceduto il minimo indispensabile all'esterno ... ma di colpo sui mercati arrivarono stoffe tessute della Corporazione dei Tessitori ... verdure e frutti in abbondanza dalle Corporazione dei Coltivatori e carni pregiate dalla Corporazione del Macellai, latte e formaggi dalla Corporazioni degli Allevatori ... belle calzature a carico della Corporazione dei Calzolai ... abiti cuciti dalla Corporazione dei Sarti ... questi guadagni andavano nelle casse cistercensi e ben presto divennero veri tesori immensi da investire in prestiti su pegno ... i signorotti per un baule di monete mettevano al bando tenute, rocche e castellazzi, terreni e il meglio posseduto così il monaco che si era fato dare per nulla i peggiori terreni trasformati in campi rigogliosi, dopo pochi anni si prese il meglio sapendo in anticipo che i soldi dati in prestito non sarebbero mai stati restituiti se non in forme triplicate per decine di volte in mani cistercensi ...

La Certosa di Pavia ne fa bella mostra del potere esercitato dai monaci di quel tempo e in questa superba costruzione si vedono ancora le belle arti che rivestono le pareti dove solo in armonia si potevano scolpire manufatti di incredibile beltà.. opere di questo tipo sorgono nel benessere, non si possono edificare monumenti di tale portata se attorno a loro non alberga l'abbondanza e la serenità el quieto vivere ... più a nord sulla parte più elevata della città di Milano ... 300 anni dopo le stesse Corporazioni di Bernard di Clairvaux incominciavano la costruzione del Duomo ... e se lo controllate ... il suo asse è identico a Chiaravalle ... est-ovest.


Signori, i mestieri che facciamo ogni giorno, i libri di pietra che ancora possiamo ammirare, li ha coordinati uno sgorbio francese dalla capacità genialoide ... un fuori classe del suo tempo e per quello che ne so su di lui, su quello che ne ha contribuito sull'economia mondiale di tutti i tempi (le americhe se ne stavano lì a scoprire aspettando) non è esagerato dire di tutti i tempi e quelli di adesso sull'economia, sono solo un pallido riflesso di quello che seppe fare un uomo solo.

Quasi in contemporanea, in perenne movimento, tracciò in brevissimo tempo 320 cantieri e reclutò sui posti le Corporazioni semplicemente assegnando ad ognuno quello che sapevano fare ... portò Maestri delle Corporazioni lasciando dei capi cantieri con responsabilità precise ... si fece scortare da milizie crociate (non crociniane) e lasciò le Commanderie Templari a baluardo difensivo sul posto ... non incontrò solo papa, ma molto gli diedero importanti concessioni ... questo scaltro monaco conosceva un segreto che tormentava il traballante Sacro Romano Impero ormai ridotto in una città completamente in rovina ... Roma devastata dalle calate barbariche non aveva animali se non soli gatti ... i gatti abbondavano ed erano intoccabili ... l'unica carne disponibile erano le pantegane del biondo Tevere e per difendersi dalle continue escursioni e dagli attacchi dei morsi si ricorreva a grossi gatti selvatici .........

Quando si parla di templarismo non dimenticate la loro origine monacale ... in orient d'oltre mer, in Palestina, la marmaglia assassina crociniana restò meravigliata delle tecniche di battaglia usate da questi soldati guerrieri tanto da temerne l'Ordine ... oggi sappiamo che le loro ammirate capacità erano d'ordine organizzativo e di compattezza sull'azione, mentre la cavalleria grezza crociniana portava attacchi individuali buttandosi addosso al nemico senza nessun coordinamento .... ognuno si batteva in proprio ... questo modo selvaggio di combattere li portò sconfitte disastrose chiedendo più te l'aiuto delle milizie Templari, rispettate e ben accettate da Solimano in persone che ne intratteneva rapporti di stima ...


.segue.


Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMar 8 Mar - 22:21:14

.


Bernard de Clairvaux.


Dopo le province milanesi e del pavese il monaco scende oltre il Po e bonifica Nonantola usando la stessa strategia, idem per Canossa.

In Piemonte sorge la Staffarda e ad Aosta l’Abbazia Novalesa, nel biellese troneggia Oropa. Bernard posiziona le costruzioni sotto le stelle e percorre il suolo francese disseminando altri cantieri e grandiose opere, non tralascia i germani e qui l’ordine monastico diventa Teutone (i Templari con la croce a otto punte nera) la stessa degli Ospitalieri, ramo cerusico al seguito di eserciti con i compiti sanitari e nessun potente se ne privava dei costosi servizi temendo d’essere ferito.
Con chiarezza si ritrova nel passato i fondamenti delle logge mediche che interagiscono ai nostri giorni sulle stesse matrici di allora, si sono solo adattati ai tempi le originali impostazioni di base ghettizzando le categorie in Corporazioni.

Bernard ebbe l’intuizione e inventò gli schemi di categoria riunendo i gruppi in associazioni dando alle Corporazioni le identità insostituite nel corso secolare, ora queste reggono le principali necessità umane a partire dalla base culturale per le formazioni settoriali ed ogni famosa Università sforna selezionati prodotti umani da assegnare in Corporazioni chiave come i Padri pellegrini sbarcarono nelle americhe con un piano ed uno scopo ben preciso ordito e collaudato sul suolo europeo da secoli e il potere americano assunse la matrice massonica nota fin troppo a tutti.
I metodi di colonizzazione sono noti e la logica fondamentale di un'oligarchia con scopi di conquista secolari ha come ispirazione fondamentale l’ideologia ricavata dalle prime indagine compiute dai primi 9 cavalieri dopo la permanenza a Gerusalemme per 9 anni. Li capirono la spietatezza usata per la conquista dei territori palestinesi, presero note accurate direttamente sui posti degli eccidi e forse per quel tempo difficile, trovarono nei massacri la chiave risolutiva del potere e nessuno degli inviati sapeva leggere e scrivere, solo nell’ultimo anno chiamarono un cavaliere monaco sul posto per decifrare dei misteriosi documenti ritrovati e se cercavano un tesoro lo trovarono tra quelle carte perché improvvisamente lasciarono Gerusalemme per tornare sul suolo francese con le prove cercate avevano trovato le origini dei padri Catari, la vera esistenza della Mid-dal ovvero la portatrice del (sang-real) e le prove di una mistificazione che li poneva in una condizione di superiorità verso l’istituzione del Sacro Romano Impero ??????????..

La storia artefatta riporta il clamoroso arresto di tutti i Templari e il falso emerge facilmente dalla presenza di fronte alla prigione della cavalleria Teutonica subito accorsa sul luogo degli arresti, il Portogallo e la vicina Spagna inviarono altrettante delegazioni e forze sul campo e Fillippo il Bello tremò di terrore per giorni temendo l’ira templare e lo stesso Molaj ordinò dalla prigione che i cavalieri tornassero alle proprie Commanderie in obbedienza all’autorità conferita ed il numero degli arresti fu calcolato in previsione di un piano prestabilito usando del volontariato dagli stessi arrestati, il Gran Maestro Jak de Molay e il seguace Geoffrey de Charney arsi vivi 4 anni dopo l’arresto. Il piano prevedeva la cessazione visibile della presenza templare per diventare una potentissima forza sotterranea e così si trasformò nel misterioso fiume sotterraneo chiamato anche (sang-rouge indicando il sangue reale, i REXDEUS.

Questo succederà secoli dopo e di strada il piano di Bernard ne ha fatta molta, l’Europa cambia uscendo da una situazione di stallo non gradita dalla chiesa Romana con il Catarismo in via di sterminio dagli eserciti papalini ed in Occitania scorrono fiumi di sangue innocente colpevole solo di avere una visione sui fatti differente da quella imposta che il templarismo sotterraneo ha ridotto i potenti re di paglia come lo stesso Filippo oberato da enormi debiti, il loro potere arriva a prestare soldi alla sede Vaticana di Roma alla fame come sempre, per questi il popolo è solo un peso inutile e le Corporazioni sono ricercate per le loro arti e rispettate e temute per la loro solidarietà ogni cattedrale deve la bellezza dell’opera a valenti artisti che per generazioni lavorarono per i posteri e farne parte era un dovere ereditario e immettere nuovi confratelli una complicata decisione ed esserne estromessi significava un’onta a vita, nessun altra Corporazione riaccettava un estromesso e questo significava un’osservanza delle regole di Bernard senza fiatare..

… si arriva alle stazioni di cambio, così chiamavano le banche allora e la moneta cambiava rapidamente di valore da un posto all’altro e le necessità di cambi per i commerci era noto fin dai greci e usato dai romani i quali ricavavano facili profitti e le Commanderie servivano a questo scopo assicurando i tassi stabiliti e per le carte di credito (il cambio dei moderni assegni) così si scongiuravano gli agguati per il possesso di enormi quantità di denaro mai immesso in viaggi di trasferimento dove ogni Commanderie aveva i suoi depositi al servizio degli utenti che ne portavano l’autorizzazione e per chi non sapeva leggere un apposito alfabeto criptato ne dava l’autenticità al portatore.

Nel contempo solo pochissime persone corrotte o semplici dissidenti conoscono il potere del fiume sotterraneo che in ombra maneggia le corti europee promuovendo re deboli, veri pagliacci illusi di potere vittime dei fili nelle mani di capaci artigli nascosti e nessuno osò aspettare che un re ne aveva uno vero alle spalle, oggi chi potrebbe sospettare un papa che prende ordini da un superiore o un capo di governo costretto ad obbedire ad ordini dall’altro senza ritenere assurda la sola idea. E sbaglierebbe!
Qualcuno un decennio fa decise di spostare un’economia dominante da un'asse all’altro e inventò l’euro per mandare a picco il dollaro e questo scherzo ha riportato l’Europa sul livello competitivo, come mai gli americani devono chiedere agli inglesi la stampa della zecca ? ???... perché dovettero accettare per forza una statua francese all’ingresso principale di un porto, che non volevano ??
… che succede se il prezzo del barile di petrolio è pagato in euri ??? che potere occulto tira nuovamente i fili sotterranei?

L’arresto di Molay e di Geoffrey fu condotto all’alba e l’intera flotta templare lasciò i porti francesi alla mezzanotte sull’intero territorio costiero centinaia di navigli sparirono in mare verso direzioni mai rintracciate, migliaia di Templari rientrarono nei monasteri al riparo da solide mura consacrate ingrossarono le file degli Ordini di Scozia e la Commanderie di Sanit Paul a Londra era la sede dell’Ordine inglese, i teutonici sassoni e le Commanderie dell’est polacco, rumena e bulgara nel 1300 l’Ordine comprendeva nel massimo del suo fulgore migliaia di uomini perfettamente addestrati su di una fittissima rete di collegamenti ed interessi internazionali con collegamenti via mare sulle coste dell’intero Mediterraneo, Genova, La Spezia, Livorno e Pisa fino a Civitavecchia, Napoli, Amalfi, per arrivare in Sicilia, Puglia, risalire lo Ionio a Venezia, Padova, Verona, Brescia e Bergamo … a Milano tutti conoscono la via delle Commanderie. L’Isola di Rodi era un presidio di proprietà templare insieme agli Ospitalieri, l’intera Provenza e tutta l’Occitania con centinaia di Commanderì sparse in tutta la Francia per salire sulle coste della Normandia, Bretannia, la potente rocca di Mont Saint Michell sulla Manica, porto templare per i collegamenti inglesi e scozzesi dove migliaia di uomini, cavalli, armi e centinai di bauli, casse, documenti e altro non possono sparire per incanto se non con un ordine ben preciso ed un piano precedentemente stabilito. Jak Molay sapeva perfettamente la data dell’arresto e conosceva bene i piani tramati da mesi di Filippo il Bello e il numero degli arrestati non superarono le 150 persone (vale a dire il numero presente nella Commaderì parigina e null’altro).

La storia taroccata parla del totale arresto templare che ne decreta la scomparsa come estinzione fisica di ogni componente, senza spiegare il naviglio con centinaia di navi cariche di uomini e materiali, armi e cavalli al seguito e con questi i depositi delle Commanderie (banche di cambio) ovviamente al seguito dei Capitani responsabili delle amministrazioni francesi, infatti, Filippo non trovò la sola moneta degli immensi capitali templari e restò con un palmo dal naso e massacrò per anni le vittime volontarie inutilmente senza mai sapere nulla che portasse a scoprire i misteri del potentissimo Ordine.



.segue.


Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMar 8 Mar - 22:23:31

.



Vediamo la situazione dei possedimenti templari dal 1128 al 1150 in Europa:

Ballontradoch - Scozia
Les Acrs-sur Argens - Provenza
Londra - Inghilterra
Soure - Portogallo
Granire - Limguadoca
Bacares - Roussiglione
La Neville - Champagne
Dourens - Linguadoca
Coulouis - Champagne
Shipey - Inghilterra
Richerensches - Provenza
Mas-dieu - Linguadoca
Cressing - Inghilterra
Roaix - Provenza
La Rochelle - Poitou
Novillas - Aragona
Temple Crowley - Inghilterra
Beauvais - Normandia
Laon - Champagne
Paian - Linguadoca
Pazenas - Linguadoca
Montsaunes - Guascogna
Nantes - Bretagna
Arles - Provenza
Manzon - Linguadoca
Chalamara Aragona
Albango - Lombardia
Ramoulins - Russiglone
Marmouteir - Angiò
Corbius - Linguadoca
Temple Guiting - Inghilterra
Temple Disney - Inghilterra
Orleans - Francia
Siena - Toscana
Braga - Portogallo
Sanatrem - Portogallo
Willoughton - Inghilterra
La Selve - Guienna
Rodez - Auvergne
St. Giles - Linguadoca
Sommereouax - Normandia


… e sono solo i principali possedimenti, più di quaranta in soli 22 anni di espansione.





… intanto Bernard fondava altri due Ordini Templari, i Cavalieri di Calatrava e i Cavalieri di Alcantara.


… i REXDEUS ?... dopo Dagoberto, re ma non dei franchi, i re si contano fin dal 894 con Ronaldo detto il Potente.
… si arriva a nomi conosciuti come Saint Clair di Rossyin su per i secoli fino ai Savoisy nel 1272, altri nomi famosi, Guglielmo I Lungaspada, Riccardo I Senza Paura, Guglielmo I il Conquistatore e la dinastia dei St. Clair dal 1047 al 1400, i Champagne, i Charney, i Borgogna, i Lorena, i Dangiò agli Stuart, i Blanchfort, gli Asburgo, i rami minori dei Lafayet e dei Grimaldi, i Guisa, i Luxemburg, i Seton, gli Hamilton, gli Hannover o gli Spenser, dai quali discese la principessa Daiana ??????? I rami italici dei Medici, degli Sforza, i Rothschild di Germania.


… questi sono in parte i reggenti REXDEUS in Europa Inghilterra, Scozia, Bulgaria, Polonia, Croazia, Romania, Italia, Regno delle tre Sicilie, etc.



.bella storia

Torna in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
borealis

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 49
Messaggi : 2404
Data d'iscrizione : 30.04.10

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMer 9 Mar - 17:43:40

Molto, molto interessante saggio storico

Alla mia portata solo l'errata corrige dell'abbazia di Novalesa, da ascrivere non ad Aosta, bensì a Susa e al valico naturale del Moncenisio, per congiungersi al 'sentiero dei Franchi' che attraversa i contrafforti sud della valle di Susa fino alla Sacra di San Michele.
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMer 9 Mar - 18:19:24

borealis ha scritto:
Molto, molto interessante saggio storico

Alla mia portata solo l'errata corrige dell'abbazia di Novalesa, da ascrivere non ad Aosta, bensì a Susa e al valico naturale del Moncenisio, per congiungersi al 'sentiero dei Franchi' che attraversa i contrafforti sud della valle di Susa fino alla Sacra di San Michele.

... grazie Bore, in effetti me lo stai ricordando con precisa esattezza (Aosta non centra affatto).


Le note ricorstruite dopo i viaggi sui posti sono talmente infittite e compresse nella scatola cranica da uscire con degli errori incredibili, in mio difetto ho anche la pessima abitudine di non rileggere i testi Embarassed

.provvedo sulla correzione immediata.

flower
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5893
Data d'iscrizione : 09.02.11

... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... EmptyMer 9 Mar - 18:37:51

lessahnevs ha scritto:
.


Bernard de Clairvaux.


Dopo le province milanesi e del pavese il monaco scende oltre il Po e bonifica Nonantola usando la stessa strategia, idem per Canossa.

In Piemonte sorge la Staffarda e a Susa l’Abbazia Novalesa, nel biellese troneggia Oropa. Bernard posiziona le costruzioni sotto le stelle e percorre il suolo francese disseminando altri cantieri e grandiose opere, non tralascia i germani e qui l’ordine monastico diventa Teutone (i Templari con la croce a otto punte nera) la stessa degli Ospitalieri, ramo cerusico al seguito di eserciti con i compiti sanitari e nessun potente se ne privava dei costosi servizi temendo d’essere ferito.
Con chiarezza si ritrova nel passato i fondamenti delle logge mediche che interagiscono ai nostri giorni sulle stesse matrici di allora, si sono solo adattati ai tempi le originali impostazioni di base ghettizzando le categorie in Corporazioni.

Bernard ebbe l’intuizione e inventò gli schemi di categoria riunendo i gruppi in associazioni dando alle Corporazioni le identità insostituite nel corso secolare, ora queste reggono le principali necessità umane a partire dalla base culturale per le formazioni settoriali ed ogni famosa Università sforna selezionati prodotti umani da assegnare in Corporazioni chiave come i Padri pellegrini sbarcarono nelle americhe con un piano ed uno scopo ben preciso ordito e collaudato sul suolo europeo da secoli e il potere americano assunse la matrice massonica nota fin troppo a tutti.
I metodi di colonizzazione sono noti e la logica fondamentale di un'oligarchia con scopi di conquista secolari ha come ispirazione fondamentale l’ideologia ricavata dalle prime indagine compiute dai primi 9 cavalieri dopo la permanenza a Gerusalemme per 9 anni. Li capirono la spietatezza usata per la conquista dei territori palestinesi, presero note accurate direttamente sui posti degli eccidi e forse per quel tempo difficile, trovarono nei massacri la chiave risolutiva del potere e nessuno degli inviati sapeva leggere e scrivere, solo nell’ultimo anno chiamarono un cavaliere monaco sul posto per decifrare dei misteriosi documenti ritrovati e se cercavano un tesoro lo trovarono tra quelle carte perché improvvisamente lasciarono Gerusalemme per tornare sul suolo francese con le prove cercate avevano trovato le origini dei padri Catari, la vera esistenza della Mid-dal ovvero la portatrice del (sang-real) e le prove di una mistificazione che li poneva in una condizione di superiorità verso l’istituzione del Sacro Romano Impero ??????????..

La storia artefatta riporta il clamoroso arresto di tutti i Templari e il falso emerge facilmente dalla presenza di fronte alla prigione della cavalleria Teutonica subito accorsa sul luogo degli arresti, il Portogallo e la vicina Spagna inviarono altrettante delegazioni e forze sul campo e Fillippo il Bello tremò di terrore per giorni temendo l’ira templare e lo stesso Molaj ordinò dalla prigione che i cavalieri tornassero alle proprie Commanderie in obbedienza all’autorità conferita ed il numero degli arresti fu calcolato in previsione di un piano prestabilito usando del volontariato dagli stessi arrestati, il Gran Maestro Jak de Molay e il seguace Geoffrey de Charney arsi vivi 4 anni dopo l’arresto. Il piano prevedeva la cessazione visibile della presenza templare per diventare una potentissima forza sotterranea e così si trasformò nel misterioso fiume sotterraneo chiamato anche (sang-rouge indicando il sangue reale, i REXDEUS.

Questo succederà secoli dopo e di strada il piano di Bernard ne ha fatta molta, l’Europa cambia uscendo da una situazione di stallo non gradita dalla chiesa Romana con il Catarismo in via di sterminio dagli eserciti papalini ed in Occitania scorrono fiumi di sangue innocente colpevole solo di avere una visione sui fatti differente da quella imposta che il templarismo sotterraneo ha ridotto i potenti re di paglia come lo stesso Filippo oberato da enormi debiti, il loro potere arriva a prestare soldi alla sede Vaticana di Roma alla fame come sempre, per questi il popolo è solo un peso inutile e le Corporazioni sono ricercate per le loro arti e rispettate e temute per la loro solidarietà ogni cattedrale deve la bellezza dell’opera a valenti artisti che per generazioni lavorarono per i posteri e farne parte era un dovere ereditario e immettere nuovi confratelli una complicata decisione ed esserne estromessi significava un’onta a vita, nessun altra Corporazione riaccettava un estromesso e questo significava un’osservanza delle regole di Bernard senza fiatare..

… si arriva alle stazioni di cambio, così chiamavano le banche allora e la moneta cambiava rapidamente di valore da un posto all’altro e le necessità di cambi per i commerci era noto fin dai greci e usato dai romani i quali ricavavano facili profitti e le Commanderie servivano a questo scopo assicurando i tassi stabiliti e per le carte di credito (il cambio dei moderni assegni) così si scongiuravano gli agguati per il possesso di enormi quantità di denaro mai immesso in viaggi di trasferimento dove ogni Commanderie aveva i suoi depositi al servizio degli utenti che ne portavano l’autorizzazione e per chi non sapeva leggere un apposito alfabeto criptato ne dava l’autenticità al portatore.

Nel contempo solo pochissime persone corrotte o semplici dissidenti conoscono il potere del fiume sotterraneo che in ombra maneggia le corti europee promuovendo re deboli, veri pagliacci illusi di potere vittime dei fili nelle mani di capaci artigli nascosti e nessuno osò aspettare che un re ne aveva uno vero alle spalle, oggi chi potrebbe sospettare un papa che prende ordini da un superiore o un capo di governo costretto ad obbedire ad ordini dall’altro senza ritenere assurda la sola idea. E sbaglierebbe!
Qualcuno un decennio fa decise di spostare un’economia dominante da un'asse all’altro e inventò l’euro per mandare a picco il dollaro e questo scherzo ha riportato l’Europa sul livello competitivo, come mai gli americani devono chiedere agli inglesi la stampa della zecca ? ???... perché dovettero accettare per forza una statua francese all’ingresso principale di un porto, che non volevano ??
… che succede se il prezzo del barile di petrolio è pagato in euri ??? che potere occulto tira nuovamente i fili sotterranei?

L’arresto di Molay e di Geoffrey fu condotto all’alba e l’intera flotta templare lasciò i porti francesi alla mezzanotte sull’intero territorio costiero centinaia di navigli sparirono in mare verso direzioni mai rintracciate, migliaia di Templari rientrarono nei monasteri al riparo da solide mura consacrate ingrossarono le file degli Ordini di Scozia e la Commanderie di Sanit Paul a Londra era la sede dell’Ordine inglese, i teutonici sassoni e le Commanderie dell’est polacco, rumena e bulgara nel 1300 l’Ordine comprendeva nel massimo del suo fulgore migliaia di uomini perfettamente addestrati su di una fittissima rete di collegamenti ed interessi internazionali con collegamenti via mare sulle coste dell’intero Mediterraneo, Genova, La Spezia, Livorno e Pisa fino a Civitavecchia, Napoli, Amalfi, per arrivare in Sicilia, Puglia, risalire lo Ionio a Venezia, Padova, Verona, Brescia e Bergamo … a Milano tutti conoscono la via delle Commanderie. L’Isola di Rodi era un presidio di proprietà templare insieme agli Ospitalieri, l’intera Provenza e tutta l’Occitania con centinaia di Commanderì sparse in tutta la Francia per salire sulle coste della Normandia, Bretannia, la potente rocca di Mont Saint Michell sulla Manica, porto templare per i collegamenti inglesi e scozzesi dove migliaia di uomini, cavalli, armi e centinai di bauli, casse, documenti e altro non possono sparire per incanto se non con un ordine ben preciso ed un piano precedentemente stabilito. Jak Molay sapeva perfettamente la data dell’arresto e conosceva bene i piani tramati da mesi di Filippo il Bello e il numero degli arrestati non superarono le 150 persone (vale a dire il numero presente nella Commaderì parigina e null’altro).

La storia taroccata parla del totale arresto templare che ne decreta la scomparsa come estinzione fisica di ogni componente, senza spiegare il naviglio con centinaia di navi cariche di uomini e materiali, armi e cavalli al seguito e con questi i depositi delle Commanderie (banche di cambio) ovviamente al seguito dei Capitani responsabili delle amministrazioni francesi, infatti, Filippo non trovò la sola moneta degli immensi capitali templari e restò con un palmo dal naso e massacrò per anni le vittime volontarie inutilmente senza mai sapere nulla che portasse a scoprire i misteri del potentissimo Ordine.



.segue.


Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




... i principi della nostra economia ... Empty
MessaggioTitolo: Re: ... i principi della nostra economia ...   ... i principi della nostra economia ... Empty

Torna in alto Andare in basso
 
... i principi della nostra economia ...
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: