carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 84 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Teo640

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21310 messaggi in 1449 argomenti

Condividi
 

 Dissacrazione e provocazione.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5713
Data d'iscrizione : 09.02.11

Dissacrazione e provocazione. Empty
MessaggioTitolo: Dissacrazione e provocazione.   Dissacrazione e provocazione. EmptyMer 14 Dic - 14:55:29

.


Dissacrazione e provocazione.

… nel sociale le tendenze conservatrici sono la peggior epidemia diffusa da menti ristrette incapaci di azioni tali da rovesciare il vecchio in favore del nuovo e noi tutti andiamo in una sola direzione; avanti. Più siamo leggeri di carichi inutili e maggiore si procede spediti lasciando i conservatori attaccati prepotentemente ai loro obsoleti archetipi.

Dissacrare il comune sapere vuol dire possedere il coraggio di guardare oltre la punta del naso e farlo senza aspettare da altri un cenno di comprensione, ma solo comunicare ad alta voce quello che si pensa e qui senza il coraggio responsabile di saper sostenere un principio sono in molti a tirarsi indietro, non è un problema questo, se mai diventa il mezzo per scoprire eventuali bastian contrari che poi, sono solo degli innocenti immaturi rimasti attaccati a qualche paletto di troppo.
Non si può dissacrare senza provocazioni. La provocazione precede l’azione usata come stimolo per ottenere delle risposte. Anche una non risposta a me dice sempre molto e tacere si firma un silenzio. Il peggio del meglio incomincia da chi cadendo nella provocazione e non sapendola riconoscere come ironica metodologia per scoprire le carte altrui, abbocca come un pesciolino fuori acqua ansimando e boccheggiando in un elemento molto difficile come l’aria per uno sprovveduto incauto pesce.
L’innovazione inizia con la distruzione o sostituzione di un palinsesto usato dov’è stato consacrato da sacerdoti e cerimonieri facilmente sostituibili dissacrando i loro antichi altari ormai privi d’energie in grado di costruire nuovamente una cattedrale all’altezza dei tempi nostri.
Se non si provocano le sottane non si cambiano le chiese e nessuno risulta intoccabile come nessuno non ha almeno un paio di cadaveri nel suo armadio. I conservatori sono becchini affezionati e di salme putrefatte ne hanno fin troppe e questo vizio agevola molto metterne più di uno con le spalle sul suo armadio per impedire che si apra senza il suo permesso, mentre assume la difensiva, rivela i cadaveri. La provocazione è una lama affilata e fa copia con la dissacrazione come fodero. Due elementi che un cavaliere usa nel bene e nel male, un villano non sa cos’è un cavaliere.
Occhio per occhio e dente per dente è una forte provocazione completamente aberrata. Inaccettabile, eppure molto usata da chi non sa controllarsi. E chi ne fa l’uso diventa trasparente.
Il furto come il commercio disonesto sono anch’essi aberrazioni incontrollate e chi ne fa sfoggio si rivela ladro e truffaldino a sue spese, la sua indole di provocatore d’eventi lo marchia a vita. Ladri e commercianti disonesti si nasce e basta dissacrare la loro falsa maschera di cartone.

…. nel sociale come in pubblico passo del tempo sull’osservazioni di mascherine indossate con molta fatica da ingenui nascosti dietro un dito, pietosamente visibili come culi sporchi e mi diverte vedere come lo dimenano oscenamente … usando l’ironia che fastidio possono dare delle chiappe nude?

Il Giornale ringrazia

.
Torna in alto Andare in basso
 
Dissacrazione e provocazione.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: