carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 84 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Teo640

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21310 messaggi in 1449 argomenti

Condividi
 

 Conoscere e non sapere ......

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5713
Data d'iscrizione : 09.02.11

Conoscere e non sapere ...... Empty
MessaggioTitolo: Conoscere e non sapere ......   Conoscere e non sapere ...... EmptySab 11 Giu - 9:00:18

.

... cara Gente, tutto quanto si basa su di un minimo di conoscenze e senza la propria testa un grado di distinguere tra il languore e la lotta di riscatto persino in questa sede (sito ..........) il dualismo imperativo divide tra chi fa e chi sta a guardare.

E' osservato ed insito nel genere umano e incomincia sui banchi scolastici con la prima e l'ultima fila dove già si formano le preferenze per l'insegnante dando a chi più riceve lasciando altri a loro stessi. Le nazioni che non preparano le generazioni diventano stati sottomessi, inferiori e succubi di altri. Hitler preparò in 7 anni un esercito ideologicamente portato a credersi il più forte nel mondo, determinato, spietato, razzista, e senza dubbio se ben guidato in grado di realizzare un folle sogno, la conquista dell'Europa. Questo partendo da un'idea di grandezza. Impiegando risorse incredibili riducendo la Germania un cumulo di macerie e di persone affamate.
L'Indio amazzonico prepara la sua razza selezionandola per sopravvivere nella naturale forma conosciuta, il neonato dimostra in tre giorni di solitudine se ha la forza per diventare un soggetto di selezione, se non muore ha superato il diritto di vivere con i genitori che lo considereranno il bene più prezioso da conservare. I figli diventano per l'Indio la radice della specie, la figura sulla continuazione e la loro terra la nazione in cui vivere, l'istruzione è tramandata generazionalmente insegnando tutto per sopravvivere in un ambiente ostile con al centro il profondo rispetto per l'ultimo nato. Le nazioni evolute selezionano anch'esse attraverso Università di ruolo i prescelti per assegnare ai futuri condottieri i privilegi di comandare sulle masse, americani e prima ancora gli inglesi forgiano i figli per una lotta di potere e non di sopravvivenza. Queste nazioni mandano a morte per brama intere generazioni costruite su falsi ideali, ne più ne meno dell'ideologia nazista.
L'ultimo viaggio culturale in Arabia Saudita mi ha fatto scoprire quanto siamo arretrati in Europa rispetto alla cultura saudita avanti anni luce, tanto da poter prevedere sistematicamente i crolli occidentali. Hanno preparato i figli allevati nel sapere e sulla conoscenza storica millenaria per capire come affrontare il futuro, non ne hanno fatto del profitto petrolifero la ricchezza passeggera, ma un trasito necessario per grandi investimenti culturali dove la formazione otterrà dalle generazioni future una raccolta delle semine indotte.
Ho lasciato la scuola senza respingerne i valori e le neccessità sul sapere, e così è stato sull'educazionie religiosa anch'essa non respinta ma tenuta a distanza per scavare dove altri non scoprivano. Lavoravo ad 11 anni come facevano i padri del secolo scorso insegnando ai figli che lo studio privilegiava l'uomo come lo nobilitava lavorando con intelligenza e mio padre è stato un uomo intelligente che non ha mai dato retta a nessun corrente di potere, è stata la sua indifferenza a colpire la mia curiosità per capire come altri potessero accanirsi in fatti che lui superava come perdita di tempo. La partita di pallone era una perdita di tempo eppure se ne stava tutto il pomeriggio beatamente senza fare niente. I sindacati in ditta protestavano i diritti sociali e mio padre diceva che prendevano in giro la massa operaia. La chiesa non ci ha mai visti perchè diceva che li si faceva la peggiore politica a sfavore sull'umanità. Ed io volli scoprire da me queste sue opinioni.
Siamo la minoranza privilegiata con il solo merito di avere delle libere opinioni, di tenerle per noi e di dire la minima parte delle nostre personali conoscenze. Grandi uomini sconosciuti, silenti, hanno portato nelle tombe i più grandi misteri sul sapere umano. Chi ne ha divulgato una parte o ha fatto un tentativo ne è stato strumentalizzato, contorto e reso l'esempio sbagliato da seguire, questi sono diventati i carnefici nel trascinare milioni di milioni di persone in bagni di sangue. Ogni grande personaggio è spuntato dal nulla per sobillare enormi masse con promesse verso destini identici, conclusi in disfatte colossali. L'uomo ha una sola via che lo porta sul sapere e più scopre e meno uccide, più capisce i suoi simili e maggiore diventa il rispetto per sè, sa che se si rispetta può rispettare chiunque ... se impedisci il senso, l'insegnamento sul proprio rispetto ad una generazione questa non esiterà a non rispettarne un'altra ... e qui la biblica citazione "le colpe dei padri ricadono sui figli" dimostra un problema molto in la nel tempo andato e mai risolto per comodità d'interessi. Gli ebrei sono stati i primi a fondare le università traendo memoria dall'antica Università di Alessandria, l'ebreo errante scacciato dalla sua terra natia portò in suolo francese le sue conoscenze e in provenza a Limouges l'università insegnava selezionando i capostipiti del futuro ebraico che portarono l'Europa lo splendore di cui si vanta. La vecchia Europa è la fascia che vede i poteri ebraici ai vertici della crescita umana e dove l'individuo stesso è uno sconosciuto quanto un re che deve il suo regno a chi lo comanda, da chi conosce le arti della sopravvivenza e ne fa delle fonti di sostentamento tali da portare uno stato di benessere incredibile e ritenuto dalle superstizioni addirittura magico e da questa scienza semplicemente applicata l'ignoranza papalina ne decreta la distruzione.

Dopo Filippo il Bello, il templarismo diventò dormiente, il fiume sotterraneo ... oggi, quel poco di buono che strattona lo stanco cammino umanitario sulla faccia della terra risiede nel bene e nel male in questa cultura. Ogni forma di potere è una facciata, i capi di stato come gli organi ecclesiastici strumenti a comando, marionette da tirare con fili ... sono i re dei re i veri depositari delle sorti umane, i soli in grado di gestire dei potenti scontri sul dominio terrestre.

Forse, per chiudere, ecco perchè non tornano i conti sulle festività natalizie dove affiorano le amarezze patite solo per avere occhi per vedere ed orecchie per sentire, dove la finzione per una tradizione gioiosa non è accettata in funzione di una verità intima che urla il disprezzo sulla strumentalizzazione di una bugia che ha fatto del soltizio d'inverno (il 21 dicembre) una fiaba per bambini ... l'oppio dell'ignoranza da assumere innocentemente tra balocchi e piaceri.

... oggi è la festa dell'ignoranza ... e l'amara gioia del sapere rende enormemente felice chi ha dalla sua parte la cultura del conoscere ... chi sa e conosce è gratificato da se stesso per quel tesoro inestimabile sepolto dentro di sè.

.gode chi conosce il mistero di altri.


Il Giornale ringrazia.

.
Torna in alto Andare in basso
 
Conoscere e non sapere ......
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: