carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 84 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Teo640

I nostri utenti hanno pubblicato un totale di 21310 messaggi in 1449 argomenti

Condividi
 

 Apocalypse .....

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5713
Data d'iscrizione : 09.02.11

Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyVen 18 Mar - 14:37:10

Restando sui temi delle catastrofi ipotetiche.



Apocalypse Now

Effetti disastrosi causati dall’impatto di un corpo celeste con un diametro di 10 chilometri sul pianeta Terra.
Le possibili conseguenze per la Terra e per la civiltà umana di collisioni con asteroidi e comete di vari generi e dimensioni sono state accuratamente studiate. Per poter cogliere il significato di questi studi è importante ricordare che, nel caso di impatti con oggetti di diametro di decine di metri, le eventuali collisioni avranno inevitabilmente effetti catastrofici: basti pensare alla devastazione causata dall’oggetto di Tunguska nel 1908.
Il motivo è che questi proiettili trasportano immense riserve d’energia cinetica (l’energia di movimento di un corpo o di un sistema è uguale al prodotto di metà della sua messa per il quadrato della sua velocità) che poi lasciano uscire in maniera esplosiva, generando terribili onde d’urto mentre attraversa l’atmosfera con lo stesso effetto che produrrebbero uno spazzaneve. Quindi avviene lo scontro con la superficie del pianeta che deposita sufficiente forza residua come calore da riuscire a sciogliere o far evaporare sia ciò che ha causato l’impatto sia .
Entrando a una velocità di 20 o 30 chilometri al secondo (benché siano state registrate anche velocità di pari a 72 chilometri al secondo) nel bel mezzo di questo campo d’azione che a sua volta si muove a tutta velocità, un asteroide finirà per sostare a una distanza pari al suo stesso diametro trovandosi letteralmente ribaltato da questo processo. Immediatamente vengono generate pressioni di parecchi milioni d’atmosfere e temperature estreme di decine di migliaia di gradi.
Le proiezioni hanno considerato le applicazioni di impatti sia con il terreno che con gli oceani. A proposito dei primi effetti di un oggetto di 10 chilometri che colpisca il suolo a una velocità di 30 chilometri al secondo, il professor Trevor Palmer della Nottingham Trent University in Inghilterra ci fornisce la seguente descrizione: il bolide e la roccia evaporerebbe istantaneamente e nel giro di pochi secondi si formerebbe un cratere del diametro di km 180. Se per esempio, il bolide colpisse Milton Keynes, il cratere si estenderebbe dalla zona settentrionale di Nottingham a quella meridionale di Londra, includendo anche Birmigham, Oxford e Cambrigdge. Questo immenso cratere si riempirebbe di roccia fusa, e una luminosa meteora si leverebbe attraverso l’atmosfera, provocando un vento violento e bruciante…..
Il dottor Emilio Spedicato della facoltà di matematica e statistica dell’Università di Bergamo riferisce che gli sconvolgimenti provocati nell’atmosfera dalla collisione con un oggetto di 10 chilometri sarebbero giganteschi e si estenderebbero su aree emisferiche. Per esempio, se il dieci per cento dell’energia iniziale finisse nell’onda provocata dall’esplosione, si calcola che a 2000 chilometri dal punto d’impatto la velocità del vento sarebbe pari a 2400 chilometri all’ora con una durata di 0,4 ore e la temperatura dell’aria salirebbe a 480 gradi…..A 10.000 chilometri questi numeri salirebbero, rispettivamente, pari a 100 chilometri all’ora, 14 ore e 30 gradi.
Victor Clube del dipartimento di astrofisica e matematica di Oxford ha calcolato che se un simile impatto si verificasse in India < abbatterebbe foreste appiccando incendi >: i detriti espulsi dal cratere varierebbero da cumuli grandi come montagne, veri e propri missili a loro volta, a ceneri caldissime che si spargerebbero ovunque nel mondo e andrebbero ad aggiungersi alla cenere sottostante. I terremoti si avvertirebbero dappertutto e sarebbero in cima alla scala delle intensità in qualsiasi luogo, con onde verticali alte molte metri e altre orizzontali (per esempio onde di oscillazione) di analoga ampiezza. queste onde percorrerebbero il mondo intero per alcune ore.
Un effetto immediato dell’impatto sarebbe la simultanea esplosione di . Tutto questo confluirebbe in breve tempo in una sola, immensa conflagrazione, e ne scaturirebbero almeno 50 milioni di tonnellate di fumo, sospinto verso l’alto fino a mille metri. Nel giro di qualche giorno, portati dai venti di tempesta residui, i lampi senza tuoni comparirebbero intorno a tutto il globo, proprio come accadde con il K 7 T la cappa di fumo si mischierebbe a caso con i presunti 100.000 chilometri cubi di cenere e polvere fluttuante scagliata nella zona superiore dell’atmosfera dall’impatto originario. Con la perdita della luce solare, le temperature al suolo crollerebbero a livelli da inverno siberiano, sui fiumi e sui laghi si formerebbero una spessa crosta di ghiaccio. la vita animale e vegetale sarebbe devastata e ogni genere di agricoltura cesserebbe……
Un’altra conseguenza inevitabile di qualsiasi impatto di vasta entità sarebbero i cambiamenti chimici nell’atmosfera. Secondo Palmer: < La meteora farebbe fondere l’azoto e l’ossigeno atmosferici formando gli ossidi di azoto, che reagirebbero contro l’acqua dando luogo all’acido nitrico. Analogamente, dal materiale vegetale bruciato si sprigionerebbe acido solforico>. Secondo i calcoli di Spedicato, simili reazioni . Mentre il cielo diventerebbe sempre più chiaro per la dispersione di fumo, cenere e polvere, dunque, qualsiasi creatura sopravvissuta sulla Terra sarebbe esposta a radiazioni ultra violette di intensità germicida >.
Peter Schuls della Bown University degli Stati Uniti, ha esaminato le implicazioni di un oggetto di 10 chilometri che, viaggiando alla velocità di 72.000 chilometri allora, colpisse la superficie della Terra ad un’angolazione di meno 10 gradi rispetto a una linea orizzontale. Si è costatato che un simile impatto difficilmente provocherebbe un solo grande cratere. Il bolide invece, si frantumerebbe in uno sciame di frammenti di dimensioni variabili tra un decimo di un chilometro e un chilometro di diametro. I frammenti rimbalzerebbero verso il basso e scaglierebbero in orbita detriti sufficienti a dare alla Terra un anello come quello di Saturno.
Nei successivi duemila o temila anni, larghi ammassi di questi detriti – il cui presunto volume sarebbe di 1000 chilometri cubi o più – rientrerebbe nell’atmosfera e si schianterebbero nuovamente sulla Terra, scatenando cataclismi locali di grande entità. Una pioggia di simili oggetti provocherebbe un tremendo accumulo di calore e forse accenderebbe una seconda conflagrazione globale. Duncan Steel calcola che: al rientro (nell’atmosfera) la velocità varierebbe da alcuni chilometri al secondo a 11 chilometri al secondo, e mille chilometri cubi di roccia sprigionerebbero energia equivalente ai valori d’energia solare che riscaldano il pianeta per un’intera settimana. La situazione può essere immaginata in molto modi: sarebbe, per esempio, come se un’enorme griglia fosse collocata a 50 o 100 chilometri sopra la superfice, aumentandone la temperatura fino a oltre 1000 centigradi. In tali circostanze c’è da aspettarsi soltanto che la vita vegetale dei continenti si prosciughi rapidamente prendendo fuoco.
In conclusioni, a qualsiasi angolazione un proiettile di 10 chilometri che colpisse la Terra, le conseguenze per l’umanità sarebbero indicibilmente spaventose. Si ritiene che, con ogni probabilità, 5 miliardi di persone rimarrebbero uccise, mentre forse in miliardo sopravviverebbe, psicologicamente provato dallo sciock e disorientato, in zone isolate disseminate un pò in tutto il mondo.
Hills e Goda, simulatori del computer, inoltre, ritengono che un oggetto di pietra di un chilometro potrebbe causare uno (tsunami) alto 8 chilometri. E se l’oggetto responsabile dell’impatto fosse fatto di ferro, in teoria, lo tsunami potrebbe raggiungere l’altezza di 28 chilometri. Sono cifre davvero allarmanti.
Emilio Spedicato spiega così gli effetti di un impatto sull’oceano: La maggior parte dell’energia disponibile (il 92%) verrebbe spesa nell’espulsione dell’acqua, nel calore scioccante e nella formazione d’energia potenziale dell’acqua spostata. Il cratere appena formatosi presto crollerebbe, e una colonna d’acqua alta 10 chilometri si svilupperebbe al di sopra del punto d’impatto. Il collasso finale della colonna da origine a un sistema di onde, con ampiezza decrescente, nelle acque aperte dell’oceano, in senso inverso alla distanza. L’altezza delle onde potrebbe essere di un chilometro circa a dieci chilometri dal punto dell’impatto e di metri a mille chilometri. Avvicinandosi ai litorali l’onda diventerebbe considerevolmente più alta e la sua entità precisa sarebbe fortemente determinata dalla geometria della costa. In ogni caso un tsunami globale catastrofico, con consistenti inondazioni continentali, sarebbe la conseguenza di un impatto oceanico…….




Osservazioni personali, tratte da bollettini di ricerca resi pubblici da scienziati autorizzati alla ricerca sugli effetti di impatti di grandi dimensioni sul pianeta Terra.

Proprietà privata.

Archivio n° 98. 8-2-2004 D.G.



Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyLun 21 Mar - 1:17:27

affraid Shocked No pale

pirata
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 15:42:33

Premesso che anche gli scienziati devono guadagnarsi la pagnotta, ma realisticamente parlando la possibilità di una simile catastrofe è altamente remota, basta pensare all'estinzione dei dinosauri, si ipotizza che 65 milioni di anni fà un meteorite abbia colpito il ns pianeta...ecc...ecc...ma non vi è alcuna certezza di ciò, ma ipotizziamo che sia accaduto realmente...parliamo di 65 milioni di anni fà...non di qualche millennio!!
Resta il fatto che anche questa paginetta del giornale ha un suo interesse e cattura l'attenzione di molti!!
Concludendo direi che ci conviene tenere qualche carro sparapallini, con un alzo da contraerea....e se qualche meteorite si avvicina..... CACCIA

lol!
enrico
Torna in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
borealis

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 48
Messaggi : 2382
Data d'iscrizione : 30.04.10

Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 17:14:01

In realtà le prove dell'oggetto che ha causato l'estinzione dei dinosauri sono state ritrovate attraverso l'uso del satellite: le tracce di un enorme cratere nel golfo del messico, per metà in quello che oggi è coperto dal mare, per metà sulla terra.

Di recente anche Tunguska è stato classificato come dovuto all'impatto con un asteroide di dimensioni contenute, dopo le fantasiose ipotesi del passato (esplosione nucleare ante-litteram, impatto con antimateria...).

Oggetti di piccole dimensioni ci colpiscono di continuo, nella maggior parte bruciando a contatto con l'atmosfera.

Attorno al 2030 è previsto il passaggio ravvicinato di un altro paio di oggetti di dimensioni ragguardevoli, il che significa alcune centinaia di metri, sufficienti a provocare effetti sensibili e potenzialmente catastrofici. Purtroppo le certezze sul calcolo della loro traiettoria si avranno più avanti, con circa 4-5 anni di anticipo sull'eventuale impatto, a causa dell'influenza dei seppur infinitesimali errori che incorrono nei modelli di calcolo.
500mila km sono un nulla nell'universo, ma fanno la differenza fra una 'pettinata' ed un bel botto.

Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 17:23:03

...quindi bisogna riuscire ad allungare un pochetto la gittata dei nostri carri????
Laughing Laughing

ciao
enrico
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5713
Data d'iscrizione : 09.02.11

Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 18:36:23

.


... l'amico Bore è come sempre forbito ed informato sui fatti conosciuti .......


... in effetti fenomeni catastrofici la Terra ne ha visti a bizzeffe nella sua lunga permanenza nello spazio e basta osservare il nostro satellite pieno di crateri per capire come il pianeta stesso ne sia stata vittima insieme, anzi la Luna medesima è stata creata da un'immane collisione spaziale ... e poi abbiamo l'esempio di Marte com'è stato ridotto da una collisione con un corpo celeste.

Le nostre condizioni atmosferiche a dispetto dell'assenza lunare, hanno cancellato quasi tutte le tracce lasciate dagli impatti meteoritici e nell'agosto 2009 uno di questi è passato tra noi e la Luna ..... la notizia è stata data in settembre per non sollevare del panico ...... succede sempre che noi sappiamo dopo e mai prima quello che accade e neppure ci è dato a sapere cose ritenute indegne per pecorelle pascolate da lupi ..... i primi in sottana con i secondi incravattati.

..... l'errore umano è di considerarsi egoisticamente come il soggetto più importante del creato ... la sua errata centralizzazione è talmente assurda da rendere ridicolo il solo pensarlo .... l'uomo è il parassita sul pianeta con funzioni provvisorie ....... il suo sopravvivere stesso è fortemente discutibile, deve procreare altre vittime per continuare una specie perdente. Persino il regno animale smette di procreare per istinto in casi di pericoli .... l'uomo al contrario approfitta dei conflitti e procrea in base alle distruzioni dei suoi simili ....... o è pazzo, oppure obbedisce a quanche ordine ricevuto senza capire la provenienza.

.in ogni caso uno si preoccupa di sè ricevendo una tegola in testa ..... e l'hanno ricevuta altri adesso, o in altre epoche, poco gli importa. Anzi, non vuole neppure sentirlo dire.


flower
ola bella Gente.
Torna in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
borealis

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 48
Messaggi : 2382
Data d'iscrizione : 30.04.10

Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 20:00:54

gertig ha scritto:
...quindi bisogna riuscire ad allungare un pochetto la gittata dei nostri carri????
Laughing Laughing

ciao
enrico

C'era quella pubblicità una volta del tizio superfigo che -freddezza massima- si piazzava in mezzo al prato con una mazza da baseball pronto a rispedire l'asteroide nello spazio....
Torna in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
Sven Hassel

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 76
Messaggi : 5713
Data d'iscrizione : 09.02.11

Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... EmptyMer 23 Mar - 20:11:05

. classico stile americano del super eroe ..... da un pirla al super uomo fuoriiiii


.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Apocalypse ..... Empty
MessaggioTitolo: Re: Apocalypse .....   Apocalypse ..... Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Apocalypse .....
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: IL GIORNALE DI SVEN-
Vai verso: